LIVELLO RECORD DI DECESSI PER OVERDOSE NEGLI USA NEL 2019

Un articolo del Guardian riporta che nel 2019 negli USA è stato raggiunto un livello record di decessi per overdose da sostanze, pari a 71.000. Secondo il rapporto preliminare diffuso ieri dal Centers for Disease Control and Prevention, più della metà di questi decessi –36.500– sarebbero attribuibili a fentanyl e altri oppiacei sintetici, confermando così l’estrema diffusione e pericolosità di questo tipo di sostanze, da anni al centro dell’attenzione scientifica. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 130 letture

LIBERARSI DAL TABACCO: UNA GUIDA PRATICA DELL’ISS

La dipendenza da tabacco, al di là dell’enorme numero di persone coinvolte, è considerata fra le più insidiose, non solo per i danni diretti e indiretti alla salute a breve, medio e  lungo termine, ma  per la difficoltà a smettere a causa di vari fattori interni ed esterni al tabacco stesso e agli altri numerosi composti chimici presenti. Proprio per questo motivo, appare di grande utilità la guida “Smetto di fumare”, liberamente scaricabile, realizzata dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità). Continua a leggere

Pubblicato in TABACCO | 99 letture

PSICOTERAPIA A DISTANZA

Proponiamo una sintesi di un articolo Lockdown e psicoterapia a distanza: come cambia la cura attraverso lo schermo a cura di Martino Maria e Melissa Emanuele, pubblicato su Scritti@Istituto Minotauro, 2020.
Si tratta di un report di un’intervista 
che ha coinvolto quindici psicoterapeuti di diversa esperienza ed orientamento teorico, volta a valutare l’efficacia, le relazioni, la tecnica  della cura a distanza.
L’indagine si è svolta dal 15 al 28 aprile, durante la prima fase del lockdown. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 106 letture

SELFIE – PROGETTO SUGLI STILI DI VITA ADOLESCENZIALI

Selfie è nato con lo scopo di delineare un quadro degli stili di vita adolescenziali. L’ultima indagine portata avanti riguarda il comune di Legnano, provincia di Milano. Sono stati coinvolti 3mila ragazzi delle scuole medie e superiori del territorio: il 61% dei ragazzi delle scuole superiori dichiara di utilizzare lo smartphone anche la notte; quasi il 37% dei ragazzi dice di non essere soddisfatto della propria immagine, il 49% cambierebbe qualcosa per piacere agli altri, il 26.34% ha compiuto, almeno una volta, atti di autolesionismo.
Il progetto Selfie – Indagini sugli stili di Vita Giovanili, è nato con lo scopo di scoprire i gusti, le abitudini e le idee dei ragazzi, permettendoci di delineare un quadro significativo degli stili di vita adolescenziali. È stato così creato uno strumento di lavoro per le scuole, valido sia come contributo alla conoscenza complessiva degli studenti sia come premessa per un lavoro più approfondito verso target specifici di studenti. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 92 letture

I GIOVANI DEL POST COVID SULLA SCUOLA, RELAZIONI, SALUTE E AMBIENTE

Un gruppo di lavoro di ragazzi tra i 15 e i 19 anni, coordinato dall’Unicef, ha elaborato il “Manifesto per il futuro” e al primo posto mette la “partecipazione attiva” per la definizione del calendario scolastico e dei ritmi di lavoro.
Il loro futuro non vogliono soltanto immaginarlo, vogliono costruirlo. Per questo chiedono di essere coinvolti nei processi decisionali che li riguardano più da vicino, primo fra tutti la programmazione del prossimo anno scolastico. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, GIOVANI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 107 letture

GLI ADOLESCENTI, LA PANDEMIA: NON E’ PIU’ TUTTA COLPA DEL WEB

Il futuro è per sua natura incerto in adolescenza e il disagio dei più giovani dipende spesso dall’assenza di prospettive e speranza. Ora, l’incertezza futura è la certezza dei nostri giorni. Progettare la ripresa del nostro Paese, non può prescindere dal dimostrare un interesse sincero per il futuro delle nuove generazioni.”
Condividiamo un’interessante riflessione di Matteo Lancini sul ruolo che gli adulti possono svolgere nel periodo del Covid. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, DIPENDENZE COMPORTAMENTALI, GIOVANI, HIKIKOMORI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 99 letture

IN AUMENTO IL CONSUMO DI ALCOL – Rapporto ISS

Sono 16 milioni gli italiani che hanno consumato almeno una bevanda alcolica in un anno, di questi 4 milioni sono binge drinkers. Sono invece 8,7 milioni i consumatori a rischio, stabili i maschi con 6,2 milioni, mentre sono in aumento le femmine con 2,5 milioni. “L’alcol è e resta un serio problema di salute in Italia”.
In Italia ogni giorno in media sono 48 le persone che muoiono a causa dell’alcol, oltre 17.000 ogni anno. Il dato è riferito al 2016, anno di cui si dispone la mortalità registrata per tutti gli Stati dell’Unione europea (UE), e quindi già noto, ma viene comunque riportato anche nella nuova edizione Rapporto Istisan Epidemiologia e monitoraggio alcol-correlato in Italia e nelle Regioni. Valutazione dell’Osservatorio Nazionale Alcol sull’impatto del consumo di alcol ai fini dell’implementazione delle attività del Piano Nazionale Alcol e Salute. Rapporto 2020. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 98 letture

IN RICORDO DI LESTER GREENSPON

La morte del dottor Lester Greenspon, già psichiatra emerito di Harvard, avvenuta il 25 giugno scorso a 92 anni, ha privato il mondo accademico, ma soprattutto i movimenti per la legalizzazione della cannabis, di uno dei suoi più importanti esponenti a livello internazionale. Inizialmente convinto della pericolosità della cannabis, Greenspon cambiò parere a fine anni ’60 e divenne molto famoso negli USA e in tutto il mondo per le sue ricerche in materia. In particolare, la pubblicazione di “Marijuana reconsidered” nel 1971 segnò una data fondamentale per le ricerche sugli usi sociali della cannabis e per il dibattito scientifico: Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS | 87 letture

STORIE DIETRO LA STORIA DEL SEQUESTRO RECORD DI CAPTAGON

Alessandro De Pascale approfondisce in modo analitico la notizia del maxi sequestro, avvenuto nel porto di Salerno, di 14 tonnellate di amfetamine, considerato il maggiore della storia per questo tipo di sostanza. Proprio per le dimensioni inedite del sequestro, la notizia ha fatto il giro del mondo, ma sono molte le inesattezze riportate dai mass-media, attentamente vagliate e poste a contraddittorio da De Pascale. In particolare, molte congetture sono relative alla sua produzione e commercializzazione da parte di organizzazioni terroristiche come l’Isis. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, NORMATIVA, SOSTANZE PSICOATTIVE | 96 letture

METADONE: DALLA CRONACA NERA ALLA SCIENZA

Salvatore Giancane, medico del SerD di Bologna, esperto di oppiacei, in un’intervista al sito La via libera, riflette sul significato dei trattamenti a base di metadone a partire dall’episodio della tragica morte di due adolescenti di Terni, causata da un’overdose da metadone. Secondo Giancane, sarebbe molto sbagliato, sotto l’emozione per questo tragico episodio, far passare una criminalizzazione del metadone, il cui uso sotto supervisione medica è  sicuro e di grande efficacia. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 118 letture