INCREMENTO IN CALIFORNIA DELL’USO DI CANNABIS IN GRAVIDANZA DURANTE LA PANDEMIA

Un’analisi di Kaiser Permanente su più di 100.000 gravidanze nel nord dello stato della California ha trovato un aumento del 25% del tasso di uso di cannabis in gravidanza dopo l’inizio della pandemia nella primavera del 2020. Lo studio ha riscontrato che nell’anno precedente alla pandemia il 6,75% delle donne in gravidanza usava cannabis nelle prime fasi di gravidanza, e che durante la pandemia questo tasso è salito all’8,14%. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COVID-19 | 28 letture

PROMETTENTE STUDIO CON NANOPARTICELLE SULL’HIV

Un nuovo studio sull’HIV, che utilizza una nuova tecnica basata sugli esonomi, promette future applicazioni per bloccare il virus negli esseri umani: il gruppo di ricercatori del National Institute of Mental Health è riuscito a bloccare la replicazione del virus dell’HIV nei topi tramite l’utilizzo di nanoparticelle. Continua a leggere

Pubblicato in HIV/AIDS | 31 letture

STATO DI EMERGENZA IN ECUADOR PER IL NARCOTRAFFICO

Il presidente dell’Ecuador Lasso ha dichiarato lo stato d’emergenza in tutto il paese, in risposta alla preoccupante escalation di violenze e omicidi delle organizzazioni criminali legate al narcotraffico. L’Ecuador, collocato fra Colombia e Perù, principali produttori mondiali di cocaina, non è più solo un importante territorio di transito per il trasporto di droga verso gli Stati Uniti e l’Europa, ma sempre più un mercato di consumo di sostanze illegali e una nazione che ospita rilevanti reti criminali attive nel traffico internazionale. Continua a leggere

Pubblicato in NORMATIVA, SOSTANZE PSICOATTIVE | 44 letture

ALCOL E FAMIGLIA – Ricerca bibliografica

Il Cesda ha prodotto una ricerca bibliografica sul tema ALCOL e FAMIGLIA.
La ricerca è stata realizzata consultando il patrimonio librario e le riviste scientifiche possedute dal Polo Documentario AUSL Toscana Centro, sono state altresì incluse alcune fonti online.
Le indicazioni bibliografiche sono suddivise in sezioni e anni di pubblicazione e considerano il periodo che va dal 1996 al 2017, le fonti indicate in elenco sono disponibili per il prestito e/o consultazione presso il CeDEaS ed il CeSDA Via di San Salvi, 12 – Firenze (palazzina 27).
Il documento non ha la pretesa di essere esaustivo, ma rappresenta uno strumento di orientamento e aggiornamento per chi opera in questo campo.

ALCOL E FAMIGLIA – Ricerca bibliografica

Pubblicato in ALCOL, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 47 letture

IL VALORE DELLE DROGHE ILLEGALI NELL’ECONOMIA NON OSSERVATA IN ITALIA

L’Istat ha rilasciato le stime, riferite al 2019, sull’economia “non osservata”, il cui valore complessivo sarebbe pari a 203 miliardi di euro, 11,3% del Pil, in diminuzione di 5 miliardi rispetto al 2018 (-2,6%). Il valore totale dell’economia non osservata si compone di due macro-parti, “sommersa” per 183 miliardi e “illegale” per 19 miliardi, dove è compreso il valore del traffico di droghe illegali. La stima Istat è comparabile alla rilevazione del 2021 (dati 2020) del Dipartimenti delle Politiche Antidroga, secondo il quale il business illegale legato alle sostanze ammonterebbe a 16,2 miliardi, 6,3 dei quali (39%) per hashish e marijuana. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, NORMATIVA, SOSTANZE PSICOATTIVE | 55 letture

ALLUCINOGENI, FLESSIBILITA’ COGNITIVA E IMMAGINE DI SE’

All’interno del rinnovato interesse, proveniente da più ambiti disciplinari, anche fuori dal campo strettamente medico, verso il potenziale terapeutico di alcune sostanze allucinogene, non mancano contributi filosofici che dialogano con la medicina e con la psichiatria. Sembra questo il caso di un volume pubblicato da Chris Letheby, per Oxford University Press, “Philosophy of Psychedelics” (2021, 261 pagine), di cui Paolo Nencini (Università degli Studi di Roma) offre un’ampia sintesi critica. Continua a leggere

Pubblicato in SOSTANZE PSICOATTIVE | 53 letture

AUTONOMIA DIFFERENZIATA E DIPENDENZE

In un intervento pubblicato sul Quotidiano della Sanità, il presidente di SITD, Società Italiana Tossicodipendenze, Antonio Stella esprime forte preoccupazione rispetto alla possibile accelerazione del percorso di autonomia differenziata regionale, che andrebbe a detrimento anche della omogeneità e della qualità dei servizi di cura delle dipendenze. Per Stella, il pericolo consiste nel temuto aumento delle differenze regionali a livello di accesso ai servizi, di risorse, della quantità e qualità dei trattamenti proposti. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 69 letture

FEDERSERD SULLA CONFERENZA NAZIONALE SULLE DIPENDENZE

Con un comunicato stampa, FederSerd prende posizione in merito all’imminente Conferenza Nazionale sulle Dipendenze, convocata dalla ministra Dadone a distanza di 12 anni dall’ultimo appuntamento. Nel comunicato, FederSerd enfatizza la necessaria opera di ascolto e di discussione degli operatori sui temi oggetto della Conferenza, alla luce anche dei forti cambiamenti intervenuti negli ultimi anni nei fenomeni di consumo e nelle strutture di accoglienza e di cura. Continua a leggere

Pubblicato in NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 68 letture

UN PIANO MARSHALL PER LA SALUTE GLOBALE, CONTRO GLI EFFETTI SUGLI STILI DI VITA DEL COVID 19

Una serie di società scientifiche, riunite nel “Forum Permanente sul Sistema Sanitario Nazionale nel post Covid”, ha recentemente lanciato l’allarme relativo alle conseguenze della pandemia sulla salute dei cittadini. Tale allarme si basa sia sugli effetti già osservati sulla popolazione in termini di consumi e stili di vita potenzialmente dannosi (aumento dei consumi di alcol, tabacco, sedentarietà) che sulle conseguenze della cancellazione o della riduzione degli esami, delle cure e della prevenzione in vari ambiti sanitari. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, COVID-19, GIOVANI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE | 99 letture

IN CHE MODO INCIDONO LE NORMATIVE SUL CONSUMO DI CANNABIS FRA I GIOVANI

Uno studio di Elisa Benedetti, Giuliano Resce, Paolo Brunori e Sabrina Molinaro, “Cannabis Policy Changes and Adolescent Cannabis Use: Evidence from Europe”, pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health suggerisce che le normative incidono in modo limitato sulla percezione della disponibilità della cannabis fra i giovani. Lo studio ha preso in esame i dati di 300.000 studenti delle scuole superiori, raccolti in 20 stati europei nel corso di 20 anni dai ricercatori partecipanti allo studio ESPAD (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs), coordinato da Sabrina Molinaro del Cnr-Ifc. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, GIOVANI, NORMATIVA, PREVENZIONE | 96 letture