USO TERAPEUTICO DI SOSTANZE ALLUCINOGENE: QUALI PROSPETTIVE?

Il quotidiano inglese Guardian dedica un podcast alla questione dell’utilizzo terapeutico di LSD, ecstasy e funghi allucinogeni. Queste sostanze, il cui uso pioneristico in psichiatria è stato interrotto per decenni a causa dello status illegale di LSD e funghi allucinogeni, sono tornate negli ultimi anni alla ribalta grazie ad alcuni studi che hanno provato a esplorare i loro effetti nella cura di alcuni disturbi mentali, in particolare di tipo depressivo, resistenti ai farmaci tradizionali e alle terapie psicoterapeutiche. Due esperti, Robin Carhart-Harris e Dr Rachel Yehuda, rispondono alle domande dei giornalisti, spiegando le loro esperienze e i motivi per i quali ritengono l’uso terapeutico di sostanze allucinogene potenzialmente interessante per alcune patologie. In particolare, alcuni esperimenti hanno mostrato come l’uso assistito di allucinogeni possa essere di aiuto per la buona riuscita delle psicoterapie per persone affette da disturbi mentali.

LINK AL PODCAST (INGLESE)

Questa voce è stata pubblicata in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE. Contrassegna il permalink.