APPROVATA LA STRATEGIA EUROPEA IN MATERIA DI DROGA PER IL 2021-2025

Il Consiglio UE ha recentemente approvato la nuova strategia in materia di droga per il periodo 2021-2025, che traccia le priorità rispetto ai settori di intervento. Oltre al settore relativo a riduzione dell’offerta di droga: rafforzare la sicurezza, dove si affrontano temi legati al mercato delle droghe illecite, ma anche alla prevenzione della criminalità, e al settore di intervento relativo alla riduzione della domanda di droga (prevenzione, consulenza, trattamento, riabilitazione e reinserimento), è stato aggiunto un nuovo capitolo dedicato alla lotta contro i danni connessi alla droga.In questo nuovo settore d’intervento si tratta di politiche e prassi volte a ridurre i danni sanitari e sociali, anche in ambito carcerario. “Essa include inoltre aspetti quali la riduzione della prevalenza e dell’incidenza delle malattie infettive legate all’uso di droghe, la prevenzione dei casi di overdose e dei decessi connessi alle droghe e la fornitura di alternative alle sanzioni coercitive”. A sostegno degli interventi sono individuati altri tre temi trasversali: 1. cooperazione internazionale; 2. ricerca, innovazione e previsione; 3.coordinamento, governance e attuazione della strategia.”

PER APPROFONDIMENTI

Questa voce è stata pubblicata in CARCERE, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE, SOSTANZE PSICOATTIVE. Contrassegna il permalink.