SVIZZERA: LA CAMERA BASSA APPROVA PROGRAMMI SPERIMENTALI DI USO DI CANNABIS

Una legge che autorizza sperimentazioni dell’uso di cannabis è stata approvata nei giorni scorsi a livello federale in Svizzera. Non si tratta di una vera e propria approvazione alla legalizzazione della cannabis per motivi ricreativi, ma di un primo passo in tal senso, secondo alcuni rappresentanti politici.In Svizzera vanno condotte sperimentazioni pilota di distribuzione di canapa. Ne è convinto il Consiglio nazionale che, con 113 voti contro 81, ha approvato una modifica della Legge sugli stupefacenti. Per questi studi dovrà essere impiegata unicamente marijuana proveniente da canapa biologica svizzera. Attualmente, nonostante il divieto, circa 200’000 persone consumano regolarmente canapa con un tenore di THC superiore all’1% per scopi ricreativi. Ciò causa un fiorente mercato nero e qualità dei prodotti non è sottoposta ad alcun controllo. Per la maggioranza la situazione attuale non è dunque soddisfacente. Solo per i maggiorenni – Un’ordinanza è già stata elaborata che prevede condizioni molto severe. La partecipazione ai progetti pilota sarà limitata ai consumatori di cannabis che hanno almeno 18 anni. I partecipanti dovrebbero essere attentamente seguiti e il loro stato di salute va monitorato costantemente (…) Il progetto prevede test pilota limitati nel tempo, al massimo cinque anni prorogabili una sola volta per due anni. I partecipanti potranno acquistare soltanto una quantità limitata (10 grammi) di cannabis al mese, che non potranno cedere a terzi o consumare in luoghi pubblici. Inoltre anche l’articolo di legge sulle sperimentazioni pilota avrà una validità limitata a dieci anni.”

LEGGI L’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE. Contrassegna il permalink.