LA PROPOSTA DEL GOVERNO CANADESE SULLA LEGALIZZAZIONE DELLA CANNABIS

can medA lungo annunciata, è stata depositata in Parlamento la proposta di legge del Governo canadese per la legalizzazione della cannabis. A conferma di quanto già trapelato, la proposta si muove su due direttrici principali. In primo luogo, consente il consumo a scopo ricreativo della sostanza per i maggiorenni, e a tal scopo autorizza la coltivazione della pianta fino a  quattro esemplari. Il secondo binario della proposta di legge è invece dedicato al rafforzamento delle misure repressive verso chi vende cannabis ai minori: previste pene fino ai 14 anni di carcere. Per i minori, d’altro canto, il consumo è sì vietato, ma non perseguito con misure penali. Un altro punto centrale della proposta di legge, fortemente voluta dal premier Justin Trudeau, è che, mentre la disciplina sarà regolarizzata a livello federale,  spetterà poi concretamente alle singole province gestire il processo di vendita o determinare un limite di età superiore ai 18 anni. Si afferma così il principio, in coerenza con l’assetto federalista del Canada, che le province avranno un certo margine d’interpretazione nel recepimento della normativa statale. Rispetto a uno dei punti centrali e più delicati, la regolazione della vendita di cannabis e la sua tassazione, esse saranno fissate in un secondo momento. La legge dovrebbe essere approvata entro l’estate del 2018.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZE, GIOVANI, NORMATIVA. Contrassegna il permalink.