IL VALORE DELLE TERAPIE NELLE DIPENDENZE

Pubblichiamo il comunicato FeDerSerd del 7 settembre 2021 IL VALORE DELLE TERAPIE NELLE DIPENDENZE, in cui con estrema sintesi e chiarezza, restituisce, come evoca il titolo, il senso e il valore del sistema di cura e terapie riabilitative nel trattamento delle dipendenze. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 59 letture

DROGHE E SALUTE MENTALE: UN PENSIERO CRITICO

Susanna Ronconi presenta, all’interno della rubrica di Fuoriluogo, la Summer School organizzata da Forum Droghe e CNCA e da poco conclusa, che quest’anno è stata dedicata al tema sostanze stupefacenti e salute mentale. E lo fa sia attraverso uno sguardo critico e retrospettivo che con uno sguardo lanciato in avanti, verso scenari futuribili in cui il paradigma dominante del neo-bio-determinismo sembra giocare un ruolo decisivo. Un paradigma, prosegue l’autrice, che legge i consumi e i problemi ad esso correlati, in termini di “malattia del cervello” (brain disease), secondo un’interpretazione accusata di riduzionismo

Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE COMPORTAMENTALI, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 43 letture

INTERNATIONAL ADDICTION – SITD

La SITDSocietà Italiana Tossicodipendenze – organizza un WEBINAR di tre giornate dal titolo: “INTERNATIONAL ADDICTION”.
E’ previsto accreditamento ECM e CNOAS per singola giornata. Continua a leggere

Pubblicato in POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 54 letture

A 60 ANNI DALLA CONVENZIONE UNICA SULLE DROGHE (2a PARTE)

Dopo avere delineato alcuni temi centrali del dibattito internazionale sulle droghe nei primi decenni del ‘900 e prima degli accordi internazionali, Grazia Zuffa sintetizza alcuni nodi della Convenzione Internazionale sulle Droghe del 1961, sottolineando l’importanza, come modello, dell’esperienza proibizionista sull’alcol americana. A partire dall’accordo globale del 1961, poi ampliato e aggiornato nel 1971, entra così in vigore un rigido sistema sanzionatorio fondato sulla classificazione delle sostanze psicotrope in quattro categorie. Ancora più importante è il fatto che le Convenzioni fissano un principio inderogabile: coltivazione, produzione, distribuzione e l’impiego di oppio, coca e cannabis sono possibili solo per finalità mediche e scientifiche, mentre qualsiasi uso non medico viene proibito e sanzionato. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COCAINA, NORMATIVA, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 53 letture

A 60 ANNI DALLA CONVENZIONE UNICA SULLE DROGHE (1a PARTE)

Grazia Zuffa, a  60 anni dall’adozione della Convenzione Unica sulle droghe delle Nazioni Unite, propone in un testo pubblicato sul sito di Forum Droghe, un’analisi critica dei documenti e dei concetti chiave per comprenderne l’origine e la logica. Si tratta di un lungo excursus socio-storico, che attraversa 60 anni di dibattiti e leggi attorno alla questione droghe, provando a individuarne gli snodi e le contraddizioni. Il punto di inizio per le future politiche globali è colto nel 1909, quando le dodici grandi potenze mondiali dell’epoca si riunirono a Shanghai, dando vita alla prima Commissione Internazionale sull’Oppio. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 63 letture

RACCOLTA FIRME PER REFERENDUM SU CANNABIS E PROPOSTA COMMISSIONE GIUSTIZIA

Nei giorni scorsi, si sono registrate due importanti novità riguardo alla cannabis. La prima si riferisce all’approvazione, a maggioranza e con il voto contrario del centro-destra, in sede di Commissione Giustizia della Camera, del testo base  che propone la depenalizzazione della coltivazione di non oltre quattro piante ‘femmine’ in casa, oltre a diminuire le sanzioni per i fatti di lieve entità e aumentare da sei a dieci anni le pene per i reati connessi a traffico, spaccio e detenzione ai fini di spaccio della cannabis. La seconda novità, potenzialmente più dirompente, è il lancio della raccolta firme per un referendum sulla cannabis. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 59 letture

REPORT CREA SANITA’ SU SERVIZI DI CURA DIPENDENZE (2a PARTE)

Nei giorni scorsi è stato diffuso uno studio di grande importanza, a cura di CREA Sanità, che esamina e valuta il mondo delle tossicodipendenze da più punti di vista, dall’offerta e dalle caratteristiche dei servizi di cura pubblici e privati, all’impatto economico, giudiziario e sociale del fenomeno. Fra i punti principali sviluppati, il modello predisposto stima che, in Italia, il costo (2019) attribuibile alle dipendenze dalle droghe sarebbe pari a € 8,1 mld, che sommato al valore economico degli stupefacenti consumati (€ 15,8 mld.), porta a stimare l’impatto economico complessivo del fenomeno in € 23,9 mld. Di seguito, si conclude la sintesi del report, attraverso ampi stralci scelti. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CARCERE, GIOVANI, NORMATIVA, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 61 letture

REPORT CREA SANITA’ SU SERVIZI DI CURA DIPENDENZE (1a PARTE)

Nei giorni scorsi è stato diffuso uno studio di grande importanza, a cura di CREA Sanità, che esamina e valuta il mondo delle tossicodipendenze da più punti di vista, dall’offerta e dalle caratteristiche dei servizi di cura pubblici e privati, all’impatto economico, giudiziario e sociale del fenomeno. Completa lo studio la proposta di un modello statistico che simula i possibili effetti economici derivanti dall’adozione di specifici interventi di contrasto del fenomeno. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COCAINA, GIOVANI, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 80 letture

NUOVE BENZODIAZEPINE IN EUROPA

Risale ai primi di giugno la pubblicazione del report Nuove benzodiazepine in Europa – una rassegna lanciato sul sito dell’EMCDDA insieme all’European Drug Report 2021.
Le nuove benzodiazepine che, come specifica il report, non sono ancora controllate dalle leggi internazionali sugli stupefacenti, vengono spesso commercializzate come “benzodiazepine di design”, e quindi vendute come “sostituti legali” delle benzodiazepine controllate. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 57 letture

L’USO RECENTE DI CANNABIS AUMENTA IL RISCHIO DI INFARTO

Secondo i risultati di un nuovo studio canadese, “Recent cannabis use and myocardial infarction in young adults: a cross-sectional study”, pubblicato a settembre sul Canadian Medical Association Journali, gli adulti di età inferiore a 45 anni che riportano un consumo recente di cannabis hanno il doppio di probabilità di subire un infarto, e tale probabilità è maggiore nei fumatori di cannabis abituali. Lo studio apporta prove a studi precedenti che mostravano, in ambienti ospedalieri, un collegamento fra uso frequente di cannabis e infarto al miocardio. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, GIOVANI | 64 letture