REPORT SUI CASI DI EMERGENZA ACUTA DA USO DI COCAINA IN EUROPA

emcddaSi intitola Emergency health consequences of cocaine use in Europe. A review of the monitoring of drug-related acute emergencies in 30 European countries”, il report pubblicato nel mese di Aprile dall’Osservatorio sulle Droghe di Lisbona.
Il volume analizza la diffusione della cocaina in 30 paesi europei e gli effetti sulla salute derivanti dal suo consumo.

La cocaina risulta la sostanza più diffusa in Europa subito dopo la cannabis. I principali consumatori sono i giovani adulti di età compresa tra i 15 ed i 34 anni.
Le percentuali di uso variano da paese a paese, raggiungendo punte massime in Spagna e Regno Unito; negli ultimi anni è stato registrato un rapido aumento dei casi di intossicazione legati all’uso di cocaina nei pronto soccorso di Gran Bretagna, Spagna e Italia.
Se da una parte esistono delle patologie croniche legate all’uso prolungato di cocaina che sono di difficile identificazione, dall’altra sono note in letteratura problematiche di salute direttamente riconducibili ad essa tra cui deficit cognitivi, scompensi cardio-vascolari e cerebro-vascolari. E’ stata inoltre riscontrata una certa correlazione tra uso regolare di cocaina e maggiore incidentalità stradale nonché maggiori probabilità che si adottino comportamenti sessuali a rischio, come l’avere rapporti non protetti.
Infine l’uso di cocaina è stato, nel solo 2011, la principale causa di richiesta di trattamento di disintossicazione presso centri specializzati in Europa, ossia il 14% del numero complessivo di richieste.

Il volume sottolinea l’importanza della prevenzione precoce, della consulenza e dei trattamenti specialistici.

Per approfondimenti scarica il volume: Emergency health consequences of cocaine use in Europe. A review of the monitoring of drug-related acute emergencies in 30 European countries

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZA DA SOSTANZE PSICOATTIVE, PREVENZIONE. Contrassegna il permalink.