CONSUMI DI SOSTANZE E STORIE PERSONALI: UN DOCUMENTARIO

Squilibrio è un documentario di Luca Rabotti del 2021 che parla della storia personale di Giovanni Merla, un uomo di 40 anni che attraverso il lavoro di cura con gli animali è riuscito a reinventarsi e trovare un nuovo equilibrio, dopo anni di consumo di cocaina che lo avevano reso incapace di avere una vita al di fuori della sostanza.

Nella vita di prima Giovanni faceva il giornalista per alcune testate televisive locali, un lavoro che gli piaceva, ma che la cocaina ha reso impossibile proseguire, nonostante per alcuni anni fosse riuscito a conviverci. Ad un certo punto decide di chiedere aiuto alla sua famiglia e inizia prima un percorso di disintossicazione presso una clinica privata e poi prosegue con un percorso presso il SER.D. di zona per due anni.
Qui trova una psicologa che riesce a fargli capire cosa vuole fare veramente nella vita per stare meglio e quindi decide di dedicarsi agli animali abbandonati vivendo direttamente con loro in campagna. Giovanni racconta la sua storia senza farsi sconti, nel senso che si è reso conto negli anni della sua dipendenza di aver rovinato tutte le relazioni che aveva, affettive, familiari e lavorative.
Il suo incontro con la cocaina è avvenuto a 18 anni, frequentando persone molto più grandi di lui e che avevano comportamenti spesso illegali. Ora la sua vita sono questi animali, la campagna e la sua famiglia, che negli anni, nonostante tutto il dolore che gli ha provocato, non lo ha mai abbandonato. Ma il pericolo delle ricadute è sempre presente e ogni giorno è una lotta, che però si combatte meglio insieme agli animali.
Il documentario è girato tutto in bianco e nero, direttamente nel luogo dove lavora il protagonista ed  è stato presentato in diversi festival nazionali internazionali.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in COCAINA, SOSTANZE PSICOATTIVE. Contrassegna il permalink.