SHAMELESS UN RACCONTO FAMILIARE A BASE DI ECCESSI

La serie TV SHAMELESSS. ormai giunta alla sua nona stagione, racconta le vicende di una famiglia americana che vive nei sobborghi di Chicago che, tra mille difficoltà, cerca di trovare un modo per andare avanti anche con un padre e una madre dipendenti dall’alcol, che “costringono” i loro figli e figlie, sei in tutto, a riorganizzarsi al loro interno per far funzionare una famiglia senza un “capofamiglia”. In realtà la figlia più grande – Fiona – tenterà di caricarsi sulle spalle tutto il lavoro che sarebbe dovuto spettare a Frank Gallagher, il padre e a Monica, la madre. Frank “(…) è un padre assente e troppo presente al tempo stesso. Incapace di assolvere le responsabilità che il ruolo genitoriale comporta, alcolista cronico, è però sempre presente nella vita familiare e la complica nel tentativo perenne di trarre vantaggi – principalmente economici – da ogni situazione al fine di “finanziare le proprie dipendenze”.
Non va meglio alla figura della madre, che oltre ad essere anche lei dipendente da alcol e altre sostanze, che la porta a stare lunghi periodi fuori casa, ha una diagnosi di disturbo bipolare. Monica “(…) scompare e riappare spesso nelle vite dei Gallagher; è fonte di problemi, di delusioni per i suoi figli che ad ogni suo ritorno ricadono nell’illusione di aver ritrovato quella figura materna che non c’è mai stata. Il senso di abbandono è quindi ricorrente e riedito, si spinge fino all’estremo quando i figli di questa insolita coppia agiscono un convinto rifiuto nei confronti di entrambi i genitori e delle loro crisi quasi-letali”. La situazione complicata dei genitori ha sicuramente delle ricadute importanti sui figli, anche a livello di relazioni interpersonali; molti di loro si ritroveranno a “fare i conti” con  un consumo di sostanze problematico, con relazioni affettive sempre complicate, cadendo spesso in eccessi e in comportamenti rischiosi.
Diversi figli cominceranno ad avere problemi durante la crescita, uno di loro comincerà ad abusare dell’alcol, compromettendo la sua carriera scolastica e non solo, ad un altro verrà diagnosticato un disturbo bipolare, “(…) unica eredità della madre”, e un terzo fratello finirà all’interno di un circuito di attività illegali che lo porterà ad entrare in riformatorio.  I due figli minori avranno percorsi narrativi differenti: la ragazza cercherà di rifarsi una famiglia “normale”, in parte per compensare il suo senso di abbandono, cercando una gravidanza in età molto giovane, ma ritrovandosi poi di nuovo sola con  una figlia, mentre il figlio più giovane “(…) vive passivamente i tumulti incessanti della famiglia, ne è inconsapevole data la sua tenera età. Viene messo in pericolo più volte per via della noncuranza genitoriale e di quello stile di vita a base di eccessi che per i Gallagher è pura routine”.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in ALCOL, ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, GIOVANI, OPPIACEI. Contrassegna il permalink.