ALCOL – INIZIATIVE E PROGETTI IN EUROPA

Segnaliamo di seguito alcune iniziative e progetti realizzati in Europa dal 2013 al 2021
Per approfondimenti si rimanda ai siti dei singoli progetti.
Fonte: Epicentro – Istituto Superiore di Sanità

DEEP SEAS, alcol e cancro: sostenere gli Stati membri nelle azioni congiunte europee di prevenzione  
Il 9 marzo 2021 si è svolto il workshop europeo “L’alcol e la sua relazione con il cancro, le disuguaglianze socioeconomiche, l’alimentazione e l’obesità”. Si tratta del secondo di sette incontri sui burning issues individuati dagli Stati membri e dalla Commissione europea come rilevanti per la costruzione di capacità necessarie per contrastare i rischi relativi all’uso di alcol in Europa e a livello dei singoli Paesi. Hanno preso parte rappresentanti delle politiche internazionali, europee ed internazionali, dell’OMS, della IARC, della Commissione europea, esperti nazionali, policy maker, ricercatori e professionisti della salute.

Fyfa – Focus on Youth Football and Alcohol
Questo progetto europeo, primo del suo genere, vede la partecipazione di partner da vari Paesi europei, tra cui l’Istituto superiore di sanità che attraverso l’Osservatorio Nazionale Alcol e il Centro Collaboratore Oms per la ricerca sull’alcol guida la survey europea con i principali interlocutori istituzionali, calcistici, sportivi e associativi con la finalità di utilizzare i contesti di aggregazione sportiva come i football club, per veicolare interventi e iniziative, e sollecitare l’adozione di politiche finalizzate a innalzare il livello di protezione dei minori verso l’alcol, soprattutto nei contesti in cui i più giovani possono essere sottoposti a pressioni dirette e indirette alla cultura del bere.

Ja Rarha (Joint Action on Reducing Alcohol Related HArm)
Joint Action europea, a cui collabora l’Osservatorio nazionale alcol (Ona) dell’Iss, mirata a implementare la strategia europea sulla prevenzione alcologica attraverso la produzione di strumenti per la pianificazione e l’attuazione di politiche sanitarie sull’alcol.
La JA ha coinvolto dal 2014 al 2016, 30 Paesi europei (27 Stati Membri + Islanda, Norvegia e Svizzera), rappresentati da enti e istituzioni pubbliche, OnG e università, affiancati da organizzazioni internazionali, per un totale di 32 Associated Partner e 28 Collaborating Partner. Finalità della JA è adottare una metodologia comune per ottenere dati comparabili e monitorare i progressi nel ridurre i danni alcol-correlati a livello nazionale e comunitario; fornire una guida per i policy maker basata sulle evidenze scientifiche e sulle implicazioni dell’utilizzo di linee guida sul consumo di alcol e ampliare un sistema di comunicazione comune sui danni alcol-correlati; identificare esempi di buone pratiche che sono efficaci negli Stati Membri e di definire criteri di approccio di buone pratiche in considerazione della loro efficacia, trasferibilità, rilevanza, costi e utilità.

Good practice on Brief InteventionS in the Treatment of Alcohol use disorders in Relevant Setting
Sette partner provenienti da sei Stati membri dell’Ue perseguono l’obiettivo comune di aumentare l’impatto degli interventi brevi evidence-based sui disturbi alcol correlati in Europa. La maggior parte dell’esperienza nell’implementazione degli interventi brevi è stata fino ad oggi raccolta nell’assistenza sanitaria di base (PHC), setting in paesi ad alto reddito, e ora si vuole promuovere l’attuazione degli interventi brevi in ulteriori setting quali la medicina del lavoro, il pronto soccorso e i servizi sociali per contribuire ad aumentare la diffusione dell’attuazione degli interventi brevi nell’Unione Europea.

Optimizing delivery of health care interventions
L’obiettivo del progetto è migliorare l’erogazione degli interventi sanitari attraverso una miglior comprensione delle modalità di trasferimento dei risultati della ricerca clinica nella pratica quotidiana. I programmi di Identificazione Precoce del consumo rischioso e dannoso di alcol ed Intervento Breve (Ipib) nei contesti di Assistenza Sanitaria Primaria sono stati analizzati come casi di studio per sviluppare uno strumento per la valutazione della loro attuazione nella pratica clinica.

Addictiond and Life Styles in contemporary Europe reframing addiction project
Le attività del progetto sono rivolte a promuovere sinergie tra le scienze relative all’uso di sostanze ed i comportamenti di dipendenza.

Inebria – International Network on Brief Intervention for Alcohol and Other Drugs
Proseguimento della collaborazione con la rete internazionale www.inebria.net di cui l’Osservatorio nazionale alcol è membro, per l’implementazione e la diffusione delle strategie di identificazione precoce del consumo rischioso e dannoso di alcol.

Progetto Amphora – Alcohol Public Health Research Alliance
Questo progetto si pone l’obiettivo di fornire ai policy maker nuove evidenze sui temi del consumo di alcol e dei problemi alcol-correlati in Europa e stimolare la messa a punto di misura di sanità pubblica efficaci.

Think! Moment of doubt
Iniziativa inglese volta a incrementare la conoscenza dei giovani sulle conseguenze della guida in stato di ebbrezza, rinforzare la condanna sociale del consumo di alcolici prima della guida, offrire soluzioni che aiutino i guidatori a resistere alla tentazione di bere alcolici prima di mettersi alla guida.

Questa voce è stata pubblicata in ALCOL, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE. Contrassegna il permalink.