ITALIA: 2 MORTI AL GIORNO PER DROGA

E’ apparso ieri su Affari Italiani.it un articolo che intervista Salvatore Giancane che, insieme a Ernesto De Bernardis, ha fondato il sito Geoverdose.it dove da anni ormai raccolgono i dati italiani sulle morti per overdose, ed il dato ad inizio 2021 non è affatto rassicurante.“Sono già 36 i morti per overdose in Italia dall’inizio dell’anno. Una media di due al giorno. Nonostante i lockdown, la pandemia, non si ferma il mercato dell’eroina”. Come spiega il co-fondatore del sito, “i rapporti ufficiali escono anno dopo anno mentre per monitorare il fenomeno serve uno strumento che dia informazioni quasi in tempo reale (…) il mondo del consumo di droghe è veloce, muta in fretta, ed è importante per noi capire cosa succede sul territorio, dove si verificano dei picchi di crisi, dove si sposta il mercato”.  Inoltre, la mappa che il sito mette a disposizione, ed ormai attestatasi come fonte istituzionale, fornisce informazioni non solo quantitative ma anche qualitative, ovvero rispetto alle circostanze in cui è avvenuto l’episodio: vicino a una stazione, in auto, in un albergo, da soli o in compagnia, se c’è stato un mix di sostanze e, se possiamo, indichiamo quali ecc. Informazioni che diventano essenziali per poter orientare e costruire pratiche importanti soprattutto dal punto di vista della prevenzione.
Riportiamo alcune osservazioni significative che sottolinea Giancane. La produzione dell’eroina, negli utlimi 10 anni, si è decuplicato:  solo nel 2018 la produzione di oppio in Afghanistan è cresciuta dell’87% (9mila tonnellate). La merce – di ottima qualità – risulta quindi da smerciare a prezzi sempre più bassi (se 20 anni fa con quello che serviva per 1 grammo di eroina potevi comprarti 15/20 grammi di cannabis oggi il rapporto è quasi alla pari). Le rotte dello spaccio sono cambiate: il prodotto che arriva dai Balcani, in mano a slavi e albanesi, subisce più passaggi, più tagli, quindi è meno puro. Il prodotto nigeriano arriva direttamente nel nostro paese, con un tasso di purezza molto più alto. I quantitativi sono generalmente piccoli.  Infine, l’eroina viene sempre più fumata o mischiata con la coca.

L’allarme sociale è sceso anche perché sono oggettivamente diminuiti i ‘tossici’ nei centri urbani. Ma certo il fenomeno tra i giovanissimi è in aumento perché con soli 5 euro puoi farti una tirata”.

Articolo completo QUI

Questa voce è stata pubblicata in GIOVANI, OPPIACEI, PREVENZIONE. Contrassegna il permalink.