SIGARETTE ELETTRONICHE E AUMENTO DEL RISCHIO DI TABAGISMO NEI GIOVANI

Uno studio longitudinale dell’Università di San Diego sugli effetti del fumo, pubblicato su Pediatrics, mostra in modo chiaro come chi utilizza sigarette elettroniche ha una probabilità tre volte superiore di diventare un fumatore quotidiano di sigarette in futuro. Ciò sembra quindi smentire la tesi che l’uso di sigarette elettroniche dissuada dal successivo uso di tabacco tradizionale: anzi, i risultati dello studio suggeriscono il contrario. “I ricercatori hanno utilizzato i dati del Population Assessment of Tobacco and Health (PATH) Study, uno studio longitudinale sugli effetti del fumo condotto su un campione di persone tra i 12 e i 24 anni tra il 2013 e il 2014. Tutti i partecipanti sono stati monitorati attraverso questionari periodici per quattro anni. Dall’analisi è emerso che chi aveva usato le sigarette elettroniche aveva una probabilità di tre volte superiore di diventare un fumatore quotidiano di sigarette in futuro. (…) Nel corso del primo anno di osservazione il 45 per cento dei partecipanti aveva dichiarato di aver fatto uso di almeno un prodotto del tabacco (sigari, sigarette, sigarette elettroniche ecc..). Giunti al quarto anno dello studio il 62 per cento del campione affermava di aver provato qualche prodotto a base di tabacco. Il 73 per cento di questa categoria aveva fumato sigarette tradizionali e il 72 per cento sigarette elettroniche. (…) Mettendo insieme i dati è emerso che dopo quattro anni il 12 per cento dei partecipanti era dipendente dal tabacco e usava qualche prodotto del tabacco quotidianamente. La metà dei casi di dipendenza era già presente alla fine del primo anno dello studio. Il 70 per cento dei consumatori quotidiani di tabacco fumava sigarette, per lo più (il 63 per cento) in maniera esclusiva.

Infine, un ultimo dato significativo mostrato dallo studio fa riferimento all’aumento di rischio di diventare tabagista per chi inizia a fumare tabacco da adolescente: “Chi sperimenta il tabacco da adolescente è più a rischio di diventare un fumatore dipendente da adulto. «Sappiamo che l’uso di sigarette elettroniche tra i ragazzi più grandi delle scuole superiori, la maggior parte di età inferiore ai 18 anni, è aumentato dal 38 per cento nel 2016 al 45 per cento nel 2019. Questi risultati suggeriscono che la recente rapida crescita dell’uso di sigarette elettroniche negli adolescenti porterà a un aumento del fumo di sigaretta tra i giovani adulti negli Stati Uniti, invertendo decenni di riduzione del fumo di sigaretta», ha commentato Karen Messer, professore presso la UC San Diego Herbert Wertheim School of Public Health e autore senior dello studio.”

LINK ALLO STUDIO

Questa voce è stata pubblicata in GIOVANI, TABACCO. Contrassegna il permalink.