ANZIANI – STUDIO CANNABIS

Sono stati diffusi risultati di un recente studio condotto presso l’Università del Colorado a Boulder che ha valutato se l’uso della cannabis abbia influito sui risultati di un intervento per aumentare l’attività fisica negli adulti sedentari di età pari o superiore a 60 anni.
Secondo lo studio, pubblicato su Ingenta Connect, i ricercatori hanno misurato le differenze nell’indice di massa corporea (BMI), nel comportamento fisico e nella forma cardiovascolare tra i consumatori di cannabis adulti più anziani (N = 28) e i non utilizzatori (N = 136) che hanno partecipato ad una sperimentazione.
Il team di investigatori ha concluso: “I dati preliminari suggeriscono che l’attuale stato di utilizzo della cannabis non è associato a un impatto negativo sulla forma fisica e sugli sforzi per aumentare l’esercizio negli adulti sedentari più anziani.”

Una cosa che lo studio non ha esplorato è il motivo per cui esiste una correlazione tra l’uso di cannabis tra gli individui più anziani e un aumento dell’esercizio fisico. Mentre potrebbero esserci varie ragioni e fattori coinvolti, un probabile fattore che vi contribuisce è che gli individui più anziani sono più sani grazie alla scelta della cannabis rispetto ad altri prodotti farmaceutici e ad altre sostanze che sono più dannose della cannabis.
Numerosi studi hanno scoperto che la cannabis può essere efficace nella gestione del dolore, e quindi non è una sorpresa vedere i consumatori di cannabis più anziani vivere stili di vita attivi.

Exercise Intervention Outcomes with Cannabis Users and Nonusers Aged 60 and Older
YorkWilliams, Sophie; Gibson, Laurel; Gust, Charleen; Giordano, Gregory; et. al.
American Journal of Health Behavior
Volume 44, Number 4, July 2020, pp. 420-431
ABSTRACT

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE. Contrassegna il permalink.