HEALTH BEHAVIOUR IN SCHOOL-AGED CHILDREN (HBSC) – Risultati della rilevazione nazionale 2018

Sono 58.976 i ragazzi di 11, 13 e 15 anni che hanno risposto al questionario della sorveglianza Hbsc Italia (Health Behaviour in School-aged Children – Comportamenti collegati alla salute dei ragazzi in età scolare) che, giunta alla V rilevazione, permette di fotografare lo stato di salute dei giovani italiani.
I risultati sono stati presentati nell’ambito di un convegno “La salute degli adolescenti: i dati della sorveglianza Hbsc Italia 2018” svoltosi a Roma, lo scorso 1 ottobre.

Il quadro, presentato evidenzia che gli adolescenti hanno un’alta percezione dello loro qualità di vita, si sentono supportati da amici e compagni di classe e hanno un buon rapporto con gli insegnanti. Tuttavia, i dati indicano che persistono alcune abitudini sbagliate.

Gli argomenti indagati sono numerosi, tra questi l’abitudine al fumo (da cui emerge che la percentuale di fumatori tra gli 11 e i 15 anni si è mantenuta stabile rispetto al 2014), l’uso di cannabis negli ultimi 30 giorni (riferito dal 16% dei 15enni e dal 12% delle 15enni), il binge drinking, ovvero l’assunzione di 5 o più bicchieri di bevande alcoliche in un’unica occasione, (riferita dal 43% dei 15enni e il 37% delle 15, entrambi in aumento rispetto al 2014, quando erano, rispettivamente, 38% e 30%) e il gioco d’azzardo.

La sorveglianza, promossa dal ministero della Salute/Ccm, è coordinata dall’Iss insieme alle Università di Torino, Padova e Siena e viene svolta in collaborazione con il ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, le Regioni e le Asl.

PRESENTAZIONE DELLA SORVEGLIANZA

I COMPORTAMENTI A RISCHIO

FAMIGLIA – SCUOLA – PARI

SALUTE E BENESSERE

L’USO DEI SOCIAL MEDIA

STATO NUTRIZIONALE E ABITUDINI ALIMENTARI

Questa voce è stata pubblicata in GIOVANI, POLITICHE SANITARIE. Contrassegna il permalink.