TRAFFICO ILLEGALE DI OPPIOIDI, INDAGINE A COSENZA

Il quotidiano Repubblica informa che sono state eseguite, dalla Procura di Cosenza, 13 misure cautelari, tra cui 9 ordinanze di custodia ai domiciliari, per altrettante persone accusate di avere gestito uno smercio illegale di farmaci oppioidi a base di ossicodone, con una truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. Fra le persone indagate figurano un medico e tre farmacisti, sottoposti a interdizione per un anno.Le persone coinvolte sono accusate di avere gestito un circuito illegale di smercio di farmaci oppioidi a base di ossicodone, alimentato dalle innumerevoli prescrizioni da parte del medico di base e dalla compiacenza dei farmacisti. Il sistema illegale andava avanti dal 2015: sono stati effettuati perquisizioni e sequestri in diverse farmacie di Cosenza”.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZA DA SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI. Contrassegna il permalink.