RISOLUZIONE SULLA CANNABIS TERAPEUTICA DEL PARLAMENTO EUROPEO

Il Parlamento Europeo ha recentemente approvato una risoluzione con la quale invita i vari Stati ad adottare due misure: in primo luogo a rafforzare la ricerca sulla cannabis medica e in secondo luogo a sfruttare il potenziale dei farmaci a base di cannabinoidi. Inoltre, “si invitano la Commissione e le autorità nazionali ad operare una chiara distinzione tra l’uso medico e gli altri usi della cannabis. La Commissione e gli Stati membri sono inoltre esortati ad affrontare gli ostacoli normativi, finanziari e culturali che gravano sulla ricerca scientifica, finanziandola adeguatamente e promuovendo una maggiore conoscenza della cannabis medica tra i professionisti del settore medico. Secondo il documento “la regolamentazione dei farmaci a base di cannabis si tradurrebbe in entrate supplementari per le autorità pubbliche, limiterebbe il mercato nero e garantirebbe la qualità e un’etichettatura accurata. Infine, limiterebbe l’accesso dei minori a questa sostanza”. La risoluzione è piuttosto dettagliata, e invita in numerosi passaggi le autorità preposte a facilitare e ad approfondire gli interventi di ricerca sulla cannabis terapeutica, la formazione per i medici, a migliorare la parità di accesso ai medicinali a base di cannabis.

Si ricorda che la risoluzione ha valore di indicazione politica, ma non ha effetti legislativi.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS, NORMATIVA, POLITICHE SANITARIE. Contrassegna il permalink.