PROPOSTA DI LEGGE PER LEGALIZZAZIONE DELLA CANNABIS IN MESSICO

Anche il Messico, in cui si è da poco insediato il nuovo Presidente Andrés M. López Obrador, si avvia verso la fine della politica proibizionista verso la cannabis. La nuova ministra dell’lnterno, Olga Sánchez Cordero, ha infatti depositato in Senato una proposta di legge che prevede, fra le principali misure, sia la possibilità di autocoltivazione che la liberalizzazione, con apposite licenze, della vendita di cannabis. La proposta di legge prevede che “i maggiorenni potranno richiedere un permesso per seminare, coltivare, raccogliere, preparare e trasformare fino a 20 piante di cannabis destinate al consumo personale con una produzione che non superi i 480 grammi all’anno, e non vi sarà alcun divieto di fumare negli spazi pubblici. Per la commercializzazione sono previste delle licenze per coltivazione, conservazione, trasporto e vendita a negozi specializzati, mentre rimane vietata la pubblicizzazione, la vendita o cessione ai minorenni. Rimane anche l’indicazione di divieto di guida di veicoli sotto l’effetto della cannabis”.

La proposta di legge segue un’importante sentenza della Corte Costituzionale messicana, che aveva di fatto dichiarato illegittime le norme proibizioniste vigenti nel paese, ed imposto ai tribunali di assolvere gli imputati per i reati di uso e coltivazione a scopo personale. “Non siamo favorevoli alla liberalizzazione totale delle droghe, ma siamo a favore della libertà e dei diritti, (…) all’autodeterminazione, e per liberare coloro che sono sotto la minaccia del crimine organizzato“, queste sono le parole usate dalla senatrice nel presentare la proposta al Parlamento e che ha aggiunto: “non vogliamo più morti, non importa che siano poliziotti, militari o narcotrafficanti, non vogliamo più vittime collaterali, non vogliamo famiglie in lutto, non vogliamo più sangue che sporchi il nostro paese quando avremmo potuto evitarlo”.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZE, NORMATIVA, SOCIETA'. Contrassegna il permalink.