GIOCO D’AZZARDO: I GIOVANI LO RACCONTANO CON UN CORTOMETRAGGIO

cortometraggi-azzardoÈ il concorso “Azzardo… o non azzardo? Questo è il gioco” rivolto a giovani tra i 14 e i 20 anni. Obiettivo? Sensibilizzare le giovani generazioni sul tema della dipendenza che può sfociare in una patologia.

Un minore su 2 è tentato dalle scommesse, ma solo il 17% ne avverte effettivamente la componente di rischio o dipendenza. Sono i dati dell’ultimo studio realizzato dall’Osservatorio Young Millennials Monitor di Nomisma (osservatorio sostenuto da Unipol dedicato al monitoraggio di opinioni, attitudini, stili di vita dei giovani) su un campione di 11 mila giovani tra gli 11 e i 19 anni. Nel 2016 sono oltre 1,2 milioni quelli che hanno tentato la fortuna almeno una volta con il gioco d’azzardo. Ed è proprio ai giovani che si rivolge “Azzardo… o non azzardo? Questo è il gioco”, concorso per videomaker, registi, videoartisti tra 14 e 20 anni promosso dal Comune di Bentivoglio insieme al Circolo Arci San Marino nell’ambito del progetto “A che gioco giochiamo” del Comune di Bentivoglio contro il gioco d’azzardo patologico. L’obiettivo è raccontare il rapporto tra i giovani e il gioco d’azzardo attraverso un video da loro realizzato. C’è tempo fino al 10 maggio per partecipare.
Sensibilizzare le giovani generazioni sul tema della dipendenza dal gioco d’azzardo e sul rischio che diventi un comportamento patologico. I lavori possono essere girati con qualsiasi strumento tecnologico, avere una durata non superiore a 10 minuti e non superare i 2 gigabyte. Per il primo classificato c’è in premio un buono spesa di 100 euro e per il secondo da 50 presso un negozio di prodotti digitali.

Questa voce è stata pubblicata in GIOCO D'AZZARDO, GIOVANI. Contrassegna il permalink.