LA PRIMA NARCOSALA FRANCESE A UN ANNO DALLA SUA APERTURA

narcosalaUn articolo del quotidiano francese Le Monde, tradotto in italiano, riporta alcune considerazioni e analisi sul primo anno di attività della prima narco-sala aperta in Francia, a Parigi. Dal punto di vista della frequenza e delle attività, il bilancio appare largamente positivo. La struttura ha registrato 53.582 usi per il consumo (nei primi undici mesi), con una media di circa 165 al giorno, e l’équipe di cura ha gia’ realizzato piu’ di 800 interventi, un centinaio di esami di malattie infettive e numerosi interventi sociali. Più contrastato appare il quadro rispetto alla percezione degli abitanti del quartiere e dei commercianti, una parte dei quali mantiene una forte contrarietà alla narco-sala. Le lamentele riguardano soprattutto il permanere di traffici illegali, anche se il numero di siringhe abbandonate negli spazi pubblici risulta diminuito. Tuttavia, la posizione del Comune di Parigi è favorevole alla continuazione dell’iniziativa, che finora ha presentato più aspetti positivi che negativi sia per i consumatori che per i residenti.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in NORMATIVA, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE. Contrassegna il permalink.