INDICAZIONI PRATICHE PER LA CURA DELLE DIPENDENZE PATOLOGICHE

tag dipendenzeRiccardo Gatti, medico psichiatra e responsabile del Dipartimento Dipendenze Patologiche della ASL città di Milano, fornisce sul proprio blog una lista di indicazioni pratiche, di errori da evitare e di consigli da seguire per le persone con problemi di dipendenza da sostanze che desiderano iniziare un percorso di cura. Le cinque regole principali, elencate e spiegate poi nel dettaglio da Gatti sono: 1) se qualcuno ha acceso una spia di allarme, la cosa deve essere valutata molto seriamente; 2) il miglior modo per uscire da una dipendenza patologica è non arrivarci; 3) Non è vero che non ci sia niente da fare (mai)!; 4) In caso di dubbio chiedere di essere aiutati a capire meglio, in caso di certezza diagnostica iniziare un percorso di cura il più presto possibile ma, sempre, con persone esperte; 5) Considerare che se viene proposto un percorso “standard” di diagnosi o di trattamento è perché è stato sperimentato e funziona.

Nella lista degli errori da evitare, Gatti ha inserito, fra gli altri: -Pensare di trovare su di un motore di ricerca la soluzione farmacologica o meno al proprio problema; -Ricorrere al “fai da te”; -Pensare che esista un farmaco di qualunque genere che possa risolvere un problema di dipendenza patologica o una situazione a rischio; -Pensare che iniziare un qualsiasi percorso di cura corrisponda con la guarigione o con la immediata scomparsa dei sintomi; -Colpevolizzarsi per una ricaduta; -Credere che l’uscita da situazioni a rischio o da dipendenze patologiche sia un percorso lineare.

Si rimanda comunque, per completezza, all’articolo integrale nel quale le varie regole ed errori sono spiegate con un linguaggio semplice e accessibile anche al pubblico non specialistico.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZE, NEW ADDICTION, SALUTE, SANITA', SOCIETA'. Contrassegna il permalink.