LEGALIZZAZIONE DELLA CANNABIS IN COLORADO E AUMENTO DEI RICOVERI OSPEDALIERI

imagesUn articolo pubblicato sulla rivista “New England Journal” affronta uno degli aspetti negativi legati alla recente legalizzazione della cannabis nello stato americano del Colorado: l’aumento di ricoveri ospedalieri  per intossicazione o abuso da cannabis, registrato soprattutto fra i cosiddetti “turisti della cannabis”. La ricerca è stata condotta analizzando i tassi di ricoveri, dal 2011 al 2014, per abuso di cannabis (codice ICD-9) nei circa 100 ospedali del Colorado e ponendo a confronto il tasso di ricovero dei residenti nello stato e dei non residenti. I dati mostrano un aumento abbastanza significativo dei ricoveri ospedalieri per uso di cannabis tanto per i residenti che per i non residenti, aumento che diventa significativo nel 2013 e nel 2014. Ma è soprattutto fra i non residenti che tale incremento è statisticamente significativo: se nel 2012 vi sono stati 78 ricoveri con codice ICD-9 su 10,000 visite, e nel 2013 112 ricoveri su 10,000 visite, nel 2014 salgono a 163 ricoveri su 10,000 visite. I dati mostrano quindi un raddoppio dei ricoveri per i non residenti in soli tre anni. Gli autori, nel breve commento dei risultati dello studio, ipotizzano che il maggiore incremento di ricoveri per abuso di cannabis registrato fra i turisti della cannabis rispetto ai residenti del Colorado, sia principalmente da imputare al fatto che le campagne informative e di sensibilizzazione avvenute prima e durante il cambiamento legislativo che ha reso legale l’uso di cannabis, abbiano avuto come destinatari i residenti.

LEGGI L’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZA DA SOSTANZE PSICOATTIVE, NORMATIVA. Contrassegna il permalink.