STUDIO SULLA LEGALIZZAZIONE DELLA CANNABIS NEGLI USA

Un’analisi dei dati  dell’istituto CATO mostra che la diffusione di leggi  sull’uso, sulla produzione e sulla vendita di cannabis (che ora coinvolge ben 16 Stati) non è associata a risultati negativi significativi sulla salute pubblica negli Stati Uniti, né sembra impattare in altri importanti campi, come aumentare il tasso di criminalità, gli incidenti stradali o il consumo di altre sostanze psicoattive. Il rapporto di CATO fondamentalmente conferma i risultati del rapporto precedente, stilato quattro anni fa, con la differenza che l’attuale indagine ha preso in esame un numero maggiore di stati e quindi di dati. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, GIOVANI, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 177 letture

EFFETTO LOCKDOWN SUL GIOCO D’AZZARDO: DIMINUISCE QUELLO LEGALE

Secondo i dati parziali, relativi ai primi 10 mesi del 2020, resi noti dall’Agenzia delle Entrate, i provvedimenti per arginare la diffusione del SARS-CoV-2 hanno impattato in modo molto negativo sul gioco d’azzardo legale, con una perdita del gettito fiscale per lo Stato Italiano stimata in 5 miliardi rispetto al 2019. Ciò deriverebbe, secondo quanto riportato da un articolo de Il Sole 24 ore, non solo dalla chiusura degli esercizi, ma anche dallo spostamento dei giocatori verso i canali di gioco illegali. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, DISTURBO DA GIOCO D'AZZARDO | 163 letture

PANDEMIA E SOGGETTI FRAGILI CON INFEZIONE DA HIV E CON DUS

Un articolo di Giovanni Di Perri et alter, pubblicato sull’ultimo numero di Medicina delle Dipendenze, confronta le problematiche fra due gruppi fragili (pazienti con HIV e pazienti con disturbo da uso di sostanze, DUS) emerse durante la pandemia. Dall’inizio della pandemia è stato sottolineato come le persone affette da patologie che causano immunodepressione come l’HIV o che presentino una condizione di disturbo da uso di sostanze (DUS) potessero trovarsi a maggiore rischio di contrarre forme gravi di Covid-19. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, SOSTANZE PSICOATTIVE | 133 letture

FEDERSERD E SERVIZI DI CURA DELLE DIPENDENZE: QUALI LE PRIORITA’ DI RIFORMA?

Sull’ultimo numero di Mission è stata pubblicata la sintesi dell’audizione di FederSerD, svoltasi lo scorso giugno, presso la Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati. Il documento offre una sintetica, ma preziosa, valutazione dei servizi di cura delle dipendenze nel nostro paese, elencando alcune delle principali criticità esistenti sul piano normativo e dei trattamenti. Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 125 letture

MATTEO LANCINI: CAPIRE IL DISAGIO GIOVANILE NELL’ISOLAMENTO SOCIALE

In una lunga intervista Matteo Lancini, psicoterapeuta e Presidente della Fondazione “Minotauro” di Milano e dell’AGIPPsA, comparsa sul sito Margherita.net, propone vari spunti per comprendere la situazione di disagio degli adolescenti. In particolare, vengono affrontati temi come le conseguenze sul benessere psicologico della pandemia, gli effetti delle misure di distanziamento sociale introdotte, la gestione della didattica a distanza, le forme emergenti di disagio giovanile. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, GIOVANI, HIKIKOMORI, SOSTANZE PSICOATTIVE | 142 letture

CRISI DEGLI OPPIACEI E RESPONSABILITA’ DELLE SOCIETA’ FARMACEUTICHE IN USA

Dopo che società farmaceutiche come Purdue Pharma e Johnson & Johnson hanno già siglato accordi miliardari per chiudere le vertenze aperte a loro carico in tutto il Paese, anche la società di consulenza aziendale internazionale McKinsey & Company starebbe firmando un accordo da 573 milioni di dollari per risolvere decine di cause legali. Come per Perdue Pharma e  Johnson & Johnson, la società sta infatti fronteggiando decine di cause in tutti gli stati USA, con richieste di danni milionarie, perché accusata di avere alimentato, in modo consapevole, la crisi degli oppiacei, per fini economici. Continua a leggere

Pubblicato in NORMATIVA, OPPIACEI | 147 letture

LIVELLO RECORD DI DECESSI PER ALCOL IN INGHILTERRA NEI PRIMI 9 MESI DEL 2020

Un articolo della BBC riporta i dati delle rilevazioni dell’Ufficio Nazionale Statistico, secondo i quali nei primi nove mesi del 2020, rispetto all’analogo periodo del 2019, si è registrato il più alto numero di decessi attribuiti all’alcol in Inghilterra e Galles, pari a 5.460 eventi, un aumento del 19% rispetto al 2019. Si tratta inoltre del dato maggiore mai registrato da quando si raccolgono queste serie statistiche, il 2001. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, COVID-19 | 148 letture

RICERCA DELL’ISS SUL GIOCO D’AZZARDO DURANTE E DOPO IL PRIMO LOCKDOWN

Uno studio condotto dall’ISS in collaborazione con l’Istituto Mario Negri, l’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la rete Oncologica (ISPRO), l’Università degli studi di Pavia e l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano fornisce interessanti dati sulle modalità e i problemi di gioco d’azzardo degli italiani. L’indagine è tanto più preziosa in quanto fotografa e compara le tendenze emerse durante e dopo il lockdown dello scorso anno causato dall’emergenza sanitaria da Coronavirus. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COVID-19, DISTURBO DA GIOCO D'AZZARDO | 126 letture

APPROVATA LA STRATEGIA EUROPEA IN MATERIA DI DROGA PER IL 2021-2025

Il Consiglio UE ha recentemente approvato la nuova strategia in materia di droga per il periodo 2021-2025, che traccia le priorità rispetto ai settori di intervento. Oltre al settore relativo a riduzione dell’offerta di droga: rafforzare la sicurezza, dove si affrontano temi legati al mercato delle droghe illecite, ma anche alla prevenzione della criminalità, e al settore di intervento relativo alla riduzione della domanda di droga (prevenzione, consulenza, trattamento, riabilitazione e reinserimento), è stato aggiunto un nuovo capitolo dedicato alla lotta contro i danni connessi alla droga. Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 114 letture

DIPENDENZE, SERVIZI E PROSPETTIVE: L’OPINIONE DI GIUSEPPE LUMIA

Giuseppe Lumia, ex parlamentare, fautore dell’importante legge 45/1999 (Disposizioni per il Fondo Nazionale di intervento per la lotta alla droga e in materia di personale dei Servizi per le tossicodipendenze), interviene su Il Redattore sociale con alcune riflessioni sullo stato dei servizi di cura per le dipendenze in Italia. Lumia avanza alcune proposte, pensate per aggiornare e rilanciare il sistema dei servizi di cura pubblici e privati, a partire dalla questione cruciale del finanziamento, per la quale propone di destinare ai servizi il 30% delle somme sequestrate o confiscate nell’ambito della lotta ai trafficanti di droga. Continua a leggere

Pubblicato in NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 119 letture