LA CONDIZIONE DEGLI IMMIGRATI

Quanti sono gli immigrati contagiati e quanti i ricoverati? Al Dipartimento di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano in un’intervista il professor Massimo Galli – primario – risponde: “nessuno”. E il direttore sanitario osserva anche che “in ogni caso la percentuale è praticamente nulla”. Il medico chiarisce “l’ipotesi, ma è ancora tutta da dimostrare anche se è verosimile, è che in alcune etnie di discendenza africana ci siano diverse caratteristiche e disponibilità per il virus”.
Galli dice che ciò significa che “queste persone potrebbero avere un fattore protettivo maggiore”, cioè è possibile “che abbiano le porte chiuse, o meglio, semichiuse nei confronti del Covid-19” . Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 69 letture

LE CESTE DELLA SOLIDARIETA’ NEL TEMPO DEL CORONAVIRUS

In tanti ci siamo posti la domanda delle difficoltà incontrate, in questo difficile momento, dai senza tetto, da coloro che sono rimasti senza lavoro, dai meno abbienti, da coloro che vivono ai margini di una società che fino a qualche mese fa correva e si muoveva inconsapevole.
Sicuramente in tanti abbiamo pensato a cosa avremmo potuto fare per chi non può permettersi le lunghe file fuori dai supermercati…
Ebbene, girando tra le notizie del web ho scoperto che qualcuno ha trovato una risposta: sono nate le ceste di solidarietà.
Cibo sospeso in strada, a disposizione di chi ne ha bisogno.
L’idea parte da Napoli: in questi giorni sui social network spopolano le foto di ceste di solidarietà sparse in giro per la città. “Chi può metta, chi non può prenda”: un modo semplice per condividere ed aiutare le persone che, in questi giorni di blocco pressoché totale, sono rimaste senza una fonte di sostentamento. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, NEWS DAL CESDA | 76 letture

CORONAVIRUS E SERVIZI PER LE DIPENDENZE

La paura degli operatori dei servizi per le dipendenze: “Riceviamo circa 300.000 persone alla settimana, rischio contagio altissimo”
Il presidente della Sitd, Società italiana tossicodipendenze, Luigi Stella, denuncia problemi anche di privacy, “perché i pazienti se fermati” in strada, “devono dichiarare alle Forze dell’Ordine dove si recano”. In mancanza di dispositivi per la sicurezza individuale la Sidt invita gli operatori a “non perdere il contatto con l’utenza”, ma a “sfruttare l’informatica” per ridurre il rischio contagio. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, CANNABIS, COCAINA, COVID-19, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 83 letture

ISOLAMENTO FORZATO – RISCHI E RISORSE

Nel momento in cui il coronavirus si è fatto un problema concreto in tutto il Paese, il governo ha disposto misure per contenere il contagio da coronavirus sempre più stringenti. Pochissimi contatti sociali (esclusi quelli obbligati), nessuna uscita in punti di ritrovo e il blocco delle attività commerciali (tranne alimentari e farmacie) in tutta l’Italia un’estesa zona protetta.
Tuttavia, la quarantena forzata può portare qualche conseguenza psicologica, soprattutto nelle persone più esposte. Tra queste ci sono anche gli Hikikomori, ovvero ragazzi, in maggioranza maschi tra i 15 e i 25 anni, che non studiano e non lavorano, ma che trascorrono quasi tutto il loro tempo chiusi nelle loro camere da letto e, in casi più gravi, finiscono per non parlare più con nessuno. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, GIOVANI, HIKIKOMORI | 77 letture

NOTA DI SITD SULLA NUOVA OPERATIVITA’ NEI SERVIZI

Luigi Stella, Presidente Nazionale SITD, la Società italiana tossicodipendenze, in una nota esprime alcune valutazioni e riflessioni sull’organizzazione e sulla gestione dei servizi di cura per le dipendenze nel nostro Paese. “La situazione in alcune parti del paese è drammatica, il sud, al momento (e spero che rimanga così), è un tantino migliore”. Ma “i nostri Servizi ricevono tra pazienti e familiari circa 300.000 persone alla settimana e questi numeri già da soli indicano il pericolo a cui sono esposti i nostri pazienti e i professionisti del settore”. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COCAINA, COVID-19, EROINA, NORMATIVA, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 79 letture

FUMO DA TABACCO E COVID-19: RISORSE ONLINE IN INGLESE

Sul blog di BMJ, è disponibile una serie di link e di approfondimenti online sui nessi fra fumo da tabacco e Covid-19. Date le indubbie complicanze di salute che il fumo può generare nei pazienti positivi al Covid-19, che si traduce fra l’altro in un tasso di mortalità maschile superiore a quello femminile, secondo gli esperti attribuibile anche al fatto che fra gli over 65 i fumatori sono maggiori rispetto alle fumatrici, è importante essere coscienti sulle misure di riduzione dei rischi. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, TABACCO | 75 letture

L’INVISIBILITA’ SOCIALE DELLE PERSONE DIPENDENTI

Un articolo di Anna Paola Lacatena, sociologa presso il SerT di Taranto, pubblicato su Il Quotidiano della Sanità, riflette su come si stia trasformando, a causa dell’emergenza sanitaria, il rapporto con l’utenza e quali sfide future, ma in realtà imminenti, i servizi per la cura delle dipendenze dovranno affrontare una volta terminata l’emergenza Covid-19. Secondo la sociologa, alcune questioni e contraddizioni tenute sotto traccia, riemergeranno, come la particolare fragilità dei pazienti, il modus operandi dei servizi, i finanziamenti disponibili. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COVID-19, EROINA, NORMATIVA, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 74 letture

COVID-19 E PERSONE CHE USANO DROGHE: UNA GUIDA DI EMCDDA

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA) ha pubblicato una guida dedicata alle implicazioni del Covid-19 per le persone che usano sostanze e/o che vivono una dipendenza da sostanze. Nella presentazione, si scrive che: “Le persone che usano sostanze possono essere esposte a rischi addizionali, tuttavia, che richiedono lo sviluppo di valutazioni e di strategie di contenimento. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COCAINA, COVID-19, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE | 123 letture

GUIDA AI SERVIZI ESSENZIALI OPERATIVI A FIRENZE PER POPOLAZIONE MARGINALE

L’attuale emergenza sanitaria rende molto difficile la condizione della fasce più deboli della popolazione. Si pensi alle persone senza fissa dimora, alle persone che consumano sostanze in condizioni di marginalità, ai rom, e alle vittime di tratta e di sfruttamento, per i quali l’isolamento sociale e la chiusura di molti servizi significa spesso un aumento di bisogni e di vulnerabilità. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 82 letture

COVID-19, DIPENDENZE E SALUTE MENTALE

Il blog della Società Italiana Tossicodipendenze ha pubblicato un elenco di link, articoli e risorse online che affrontano il Covid-19 dal punto di vista delle implicazioni sulla salute mentale e sulle dipendenze da sostanze. L’impatto diretto e indiretto del virus per quanti vivono una condizione di dipendenza è infatti notevole, considerando sia il fatto che il Coronavirus può determinare gravi conseguenze di salute –si pensi all’aumento di rischio per tutti i fumatori– sia che, per quanti sono dipendenti da sostanze illegali, le misure di contenimento sociale adottate possono impattare sulla reperibilità della sostanza. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COCAINA, COVID-19, OPPIACEI, TABACCO | 91 letture