COLTIVAZIONE DELLA CANNABIS: CON LA LEGGE SVUOTA-CARCERI NON CAMBIA NULLA

cannabisE’ stata approvato ieri dal Parlamento la cosiddetta legge “svuotacarceri”, che al suo interno contiene una norma riguardante la coltivazione di cannabis. Nelle prime analisi del provvedimento, è stata accreditata da alcuni fonti giornalistiche l’errata interpretazione che si trattasse di una sostanziale depenalizzazione della coltivazione di cannabis, purché essa venga coltivata per consumo personale. In realtà, sembra che la norma riguardi esclusivamente gli istituti già autorizzati dal Governo alla coltivazione di cannabis, e non la coltivazione a opera di singoli cittadini, per i quali rimarrebbe quindi in vigore l’assoluta proibizione.

In attesa di analisi più approfondite e ponderate, e soprattutto del decreto legislativo di tipo attuativo che deve essere emanato dal Governo, atteso entro 18 mesi, va ricordata l’importanza e l’urgenza di un intervento che metta ordine, dal punto legislativo e politico, alle tante zone d’ombra che si sono via via create nell’interpretazione dell’attuale legge sulle sostanze Fini-Giovanardi.

COMUNICATO ADUC

Questa voce è stata pubblicata in NORMATIVA. Contrassegna il permalink.