PROGETTO SULLA CANNABIS A ZURIGO

La città di Zurigo, che ha già decriminalizzato il possesso per uso personale fino a 10 grammi di cannabis, sta per fare partire un progetto sperimentale sulla cannabis. Il progetto di Zurigo, chiamato “Züri Can – Cannabis with Responsibility“, è uno studio di tre anni e mezzo che fa parte della sperimentazione nazionale sulla cannabis che include anche le città di Basilea, Berna, Lucerna e Ginevra. “Il progetto pilota sulla cannabis è fatto per aiutare a definire qualsiasi futura legislazione sulla cannabis a livello federale. In un comunicato stampa congiunto con la clinica universitaria psichiatrica di Zurigo e la rete di farmacie di Zurigo, la città di Zurigo dice che “i partecipanti allo studio potranno ottenere la cannabis per questo studio da farmacie e circoli sociali“. “L‘obiettivo dello studio è fornire conoscenze pertinenti il miglior uso possibile della cannabis. Lo scopo è di promuovere la salute pubblica, mantenere la sicurezza pubblica e sostenere la protezione dei minori”.
Lo studio esaminerà i modi ottimali in cui è possibile acquistare cannabis legalizzata monitorando al contempo i suoi effetti sulla salute e sul comportamento del consumatore. Il comunicato stampa invita “le farmacie interessate e coloro che vorrebbero fondare e gestire un club sociale” a mettersi in contatto. E aggiunge: “In tutti i punti vendita si dà valore alla consulenza personale e salutare e alla risposta alle esigenze individuali. L’obiettivo è sempre quello di ridurre al minimo i rischi per la salute dei consumatori”.
Il lancio del progetto pilota segue le modifiche alla legge sui narcotici di maggio 2021, che ha imposto test pilota per le vendite regolamentate di cannabis. I produttori di cannabis che forniranno lo studio avranno bisogno di un permesso di produzione rilasciato dall’Ufficio federale della sanità pubblica. Il comunicato aggiunge: “Sarà distribuita solo la cannabis che soddisfa standard di alta qualità, con priorità alla qualità biologica e prodotta localmente”.

LINK ALL’ARTICOLO

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE. Contrassegna il permalink.