DISTURBI PSICOTICI E USO DI CANNABIS: UN’ANALISI RETROSPETTIVA SULLE OSPEDALIZZAZIONI IN PORTOGALLO

Uno studio portoghese ha messo in relazione i ricoveri negli ospedali pubblici dei pazienti con diagnosi di disturbo psicotico con l’uso di cannabis. Si tratta quindi di un’analisi retrospettiva, ma interessante perché compiuta su dati che ricoprono quindici anni (2000-2015). Il risultato più importante dello studio è che il numero di ospdalizzazioni con diagnosi primaria di disturbo psicotico e schizofrenia associato con l’uso di cannabis è aumentato di 29.4 volte nel periodo di studio, da 20 a 588 ospedalizzazioni (2000 e 2015, rispettivamente), con un numero totale di ospedalizzazioni pari a 3.233.

Sul totale dei pazienti, quasi il 90% sono di genere maschile, e l’ età media è di 30.66 anni. Un altro dato molto interessante è che fra tutte le ospedalizzazioni con una diagnosi primaria di disturbo psicotico o di schizofrenia, quelle con una diagnosi secondaria di uso di cannabis salgono da 0.87% nel 2000 a 10.60% nel 2015. Secondo i ricercatori, ciò potrebbe spiegarsi con le modificazioni degli stili e delle tendenze di consumo di cannabis nel paese, che ha depenalizzato nel 2001 l’uso personale di tutte le sostanze, incluso la cannabis. L’aumento di ospedalizazioni per disturbi psicotici potrebbe quindi legarsi a un aumento di modalità d’uso intensive e ad alti dosaggi di cannabis.

Goncalves-Pinho M., Braganca M., Freitas A., Psychotic disorders hospitalizations associated with cannabis abuse or dependence: A nationwide big data analysis, Psychiatric Research, 2019, https://doi.org/10.1002/mpr.1813

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS. Contrassegna il permalink.