LA CLINICA DI DISINTOSSICAZIONE DA DROGHE PER SUPER RICCHI

I servizi pubblici dedicati alla disintossicazione e alla riabilitazione di consumatori dipendenti sono, in molti paesi, soggetti a taglio di risorse finanziarie. Ma se la richiesta di cura proviene da persone non solo ricche, ma super ricche, esistono centri privati esclusivi e super tecnologici. Un reportage di Vice documenta una parte delle attività di un centro di riabilitazione, il Paracelsus Recovery di Zurigo, che viene presentato come uno dei più esclusivi al mondo. Giusto per dare un’idea, una settimana di trattamento qui costa 78.000 dollari. Ovviamente, ogni cliente riceve trattamenti altamente personalizzati, ha a disposizione servizi e staff solo a lui dedicati, le misure di sicurezza e di tutela della privacy sono ai massimi livelli. I clienti possono usufruire di un centro benessere, di un servizio limousine h 24, di un terapista, sempre a disposizione, che dorme nella stanza degli ospiti.

Interessanti alcune considerazioni dello staff medico, che rivela aspetti poco conosciuti di questo mondo: “Molti dei nostri pazienti presentano tratti narcisistici, o disturbi narcisistici della personalità. La durata della loro attenzione è molto breve. Un grande vuoto interiore. Non sanno chi sono, non hanno rimorsi. Spesso, sono totalmente inaffidabili e mancano di responsabilità per le loro azioni. In seguito, possono essere incriminati o essere lasciati dai partner o la loro comnpagna si deprime, o i loro figli li citano in giudizio, e allora il loro mondo cade a pezzi e finiscono in riabilitazione. Dobbiamo aiutare le persone rispetto alle cose che non possono comprare: autostima, regolazione emotiva, relazioni, prendersi cura della propria vita, essere più responsabili, e mantenere sempre viva la speranza“. Alla domanda del giornalista su quali sono le droghe prevalenti fra questi pazienti super ricchi, un responsabile afferma: “C’è sempre un sacco di cocaina coinvolta, ma vediamo anche persone con problemi terribili causati da GBL, oppiodi prescritti e Xanax. Ma la cosa peggiore è che queste persone vivono in una nuvola che non è solo frutto di una loro scelta”.

LINK ALL’ARTICOLO (INGLESE)

Questa voce è stata pubblicata in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, COCAINA, OPPIACEI. Contrassegna il permalink.