INIZIATIVA REFERENDARIA IN SVIZZERA PER BANDO TOTALE PUBBLICITA’ SIGARETTE

Sono state raggiunte le firme necessarie -più di 100.000- per promuovere un referendum popolare che chiede il bando totale della pubblicità alle sigarette in Svizzera. L’iniziativa referendaria, spiegano i promotori, ha come primo obiettivo quello di proteggere i minori da ogni forma di incentivo al fumo. Se il Parlamento federale non interverrà a breve con una legislazione ad hoc, il popolo svizzerò sarà così chiamato al referendum. L’iniziativa ha raccolto adesioni da parte di importanti organizzazioni della società civile, e mira a vietare la pubblicità su ogni mezzo -cartaceo, Internet- così come ogni forma di sponsorizzazione.

“Le grandi organizzazioni della sanità svizzera sono unanimi: la pubblicità del tabacco e delle sigarette elettroniche non deve essere autorizzata per incentivare i giovani a fumare. In Svizzera, ogni ora almeno una persona muore a causa del tabagismo. Si tratta di 9.500 persone all’anno“. Riassume così uno degli autori dell’iniziativa, Gilbert Zulian, Presidente della Lega svizzera contro il cancro.  Si stima che il costo annuo del consumo di tabacco in Svizzera sia di circa 5 milioni di franchi, a causa della perdità di produttività legata alla malattia, alla disoccupzione, all’invalidità e ai decessi.

LINK ALLA NOTIZIA (FRANCESE)

 

Questa voce è stata pubblicata in DIPENDENZA DA SOSTANZE PSICOATTIVE, NORMATIVA, TABACCO. Contrassegna il permalink.