VACCINAZIONI: ON LINE L’INDAGINE ARS

A luglio 2017 è entrata in vigore la legge che in Italia ha reso obbligatorie 10 vaccinazioni, prevedendo in caso di inadempienza l’impossibilità di accedere agli asili nido e alle scuole materne per i bambini tra 0 e 6 anni, e sanzioni economiche per i genitori di bambini e ragazzi tra 7 e 16 anni.

In un contesto di acceso dibattito pubblico, l’ARS Toscana ha deciso di promuovere un’indagine anonima on line, rivolta ai genitori di bambini di età compresa tra 16 mesi e 6 anni compiuti, con lo scopo di conoscere la loro opinione sull’efficacia delle vaccinazioni, tra rischi e benefici. Il tema indagato è quello della esitazione vaccinale, traduzione letterale dall’inglese Vaccine Hesitancy, atteggiamento manifestato da alcuni genitori di bambini in età pediatrica, scettici nei confronti delle vaccinazioni, che si concretizza con un rifiuto della vaccinazione oppure con un ritardo rispetto ai tempi indicati dal calendario regionale.

La discussione sui temi quali l’efficacia della comunicazione per un’appropriata informazione dei genitori, la diffusione di informazioni corrette nei vari canali mediatici (dai siti istituzionali ai social network), la farmacovigilanza ed il monitoraggio delle reazioni avverse da vaccini, solo per citare i principali, sembrano essere ancora presupposti fondamentali per affrontare il delicato argomento della vaccinazione tra obbligatorietà, diritto individuale e interesse collettivo.

Questa voce è stata pubblicata in SALUTE, SANITA', SOCIETA'. Contrassegna il permalink.