BULLISMO: QUANDO LA VITTIMA SI TRASFORMA IN CARNEFICE

BULLISMOCerti ragazzi sviluppano comportamenti aggressivi contro i loro carnefici per respingere altri tentativi di bullismo, ma a volte insorge quasi un tentativo di imitazione dei loro aguzzini e iniziano a compiere atti di prevaricazione contro altri coetanei.
Il bullo è chi mette in atto ripetute prevaricazioni, fisiche o psicologiche, verso chi è più debole. La vittima è chi invece subisce queste prepotenze. Due ruoli chiari e definiti, apparentemente. In realtà non è così: il bullismo è un fenomeno complesso dove le parti si possono anche confondere ed evolvere, nel tempo, l’una nell’altra. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, SOCIETA' | 15 letture

“NO JAB, NO PAY” CAMPAGNA AUSTRALIANA PER GLI ANTIVACCINISTI

VACCININessun sussidio per i genitori che non vaccinano i figli. La strategia australiana che vince sugli antivaccinisti.
L’Australia ha trovato il modo per far cambiare idea agli antivaccinisti: basta togliere i sussidi finanziari alle famiglie che si rifiutano di far vaccinare i figli.
La campagna “No jab, no pay” (niente vaccino, niente assegno) lanciata dal governo lo scorso gennaio ha infatti funzionato oltre ogni previsione. L’immunizzazione ha raggiunto in pochi mesi livelli da record: per la prima volta la percentuale dei piccoli vaccinati, tra uno e cinque anni, sale al 93 per cento. Continua a leggere

Pubblicato in SALUTE, SANITA', SOCIETA' | 20 letture

DROGHE ACCESSIBILI IN CASA: RISCHI PER GLI ADOLESCENTI

Journal of Child & Adolescent Substance Abuse.Chi in età adolescenziale vive in famiglie dove droghe o alcol sono facilmente accessibili ha maggiori probabilità di diventarne dipendente da adulto. È quanto dimostra uno dei primi studi sull’impatto che le abitudini famigliari hanno sulla vita dei teen ager e sul loro futuro. I ricercatori dell’Università del Michigan hanno seguito 15 mila partecipanti del National Longitudinal Study of Adolescent Health, con monitoraggi periodici a 16, 22 e 29 anni. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, NUOVE DROGHE | 13 letture

TATUAGGI E INFEZIONI: IL REPORT DELLA COMMISSIONE UE

report Safety of tattoos and permanent make upBruxelles predispone un rapporto che fotografa la situazione di un fenomeno in crescita e che coinvolge 60 milioni di cittadini dell’Unione. Sotto la lente le sostanze (coloranti e additivi) contenute nei pigmenti. Proposta una stretta ai controlli e regoli più uniformi a livello europeo che potenzi la Risoluzione del 2008. In Italia la pratica è normata ma non c’è una vera e propria legge ad hoc. E in Senato giace una proposta di legge dal 2013.
Pigmenti scadenti e non autorizzati per l’uso in prodotti cosmetici, uso massiccio di coloranti pericolosi e laboratori senza requisiti igienici. Tutti fattori che rischiano di provocare infezioni, allergie acute e ipersensibilità ritardata ma che non si esclude possano anche far venire il cancro. È sì, perché negli inchiostri spesso sono previste sostanze come idrocarburi policiclici aromatici, ammine aromatiche primarie, metalli pesanti e conservanti, tutte sostanze che entrano nel nostro organismo in seguito ad un tatuaggio (o ad un’opera di body art). Continua a leggere

Pubblicato in SALUTE, SOCIETA' | 20 letture

LEGALIZZAZIONE DELLA CANNABIS IN URUGUAY: INCOGNITE E PROSPETTIVE

mujica cannabisSe è già dal 2013 che l’Uruguay  ha optato per la fine del proibizionismo sulla marijuana, solo ora la politica di legalizzazione, fortemente voluta dall’ex presidente Mujica, entra nel vivo. La riforma legislativa prevede tre opzioni per procurarsi la marijuana legalmente: la coltivazione domestica per uso personale, i club di consumatori e la distribuzione, attraverso le farmacie, di cannabis prodotta su licenza statale. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE, NORMATIVA, SOCIETA' | 20 letture

MINORI E GIOCO: LE APP COME ESCA ALL’AZZARDO?

ludopatie parole chiaveSabrina Molinaro, responsabile della Sezione di Epidemiologia e Ricerca servizi sanitari dell’Istituto di fisiologia clinica-CNR Pisa, lancia l’allerta rispetto a una nuova tendenza in materia di gioco. Ciò che desta, sulla base delle ultime ricerche e rilevazioni nazionali, preoccupazione è l’estrema dimestichezza dei minori verso giochi gratuiti e applicazioni (in gergo, “app”) online, che, sebbene non prevedano vincite in denaro, includono sistemi di incentivi per prolungare il gioco. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, NEW ADDICTION, SOCIETA' | 40 letture

ALCOL, PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE E CANCRO

Il Pensiero Scientifico EditoreLe recenti acquisizioni scientifiche ci impongono di rivedere alcune posizioni mediche nei confronti delle bevande alcoliche. L’evidenza scientifica in questi anni ha riscontrato come bassi dosaggi di etanolo (10-25 g/die) possano comportare una riduzione del rischio di insorgenza della patologia ischemica coronarica. L’effetto protettivo è stato messo in relazione per diverso tempo alla presenza di resveratrolo e polifenoli contenuti nel vino rosso. Tali sostanze hanno un’azione antiossidante, antinfiammatoria, antifibrotica e anticancerogena.
Più recentemente è stato dimostrato come la quota di tali sostanze disponibile per l’assorbimento sia in quantità non sufficiente per gli effetti preventivi. In realtà, l’effetto benefico è stato riscontrato per tutti i tipi di bevande alcoliche e, quindi, l’azione di prevenzione sarebbe da ricondurre all’etanolo stesso. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOLISMO, SALUTE | 58 letture

ALCOL E FUMO: UN RAPPORTO STRETTO

rivista BMC Public HealthUno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health e condotto presso l’University College London ha rivelato che chi tenta di smettere di fumare consuma anche meno alcol.
Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo aver seguito 6300 fumatori inglesi: 144 fra loro hanno dichiarato di aver tentato di smettere la settimana prima di essere inclusi nello studio; queste persone si sono rivelate quelle meno propense a consumare alcol o abusarne, rispetto ai fumatori senza alcuna intenzione di smettere. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOLISMO, FUMO | 56 letture

TOGLIERE IL MERCATO DELLA CANNABIS ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

cannabisQuello delle cosiddette “droghe leggere” è un tema molto controverso. E che va trattato con intelligenza e cognizione di causa. Soprattutto, evitando le strumentalizzazioni politiche che, purtroppo si sprecano, nel nostro Paese, su questo e su tantissimi altri temi.
Le strumentalizzazioni nascono dalla disinformazione.
Oggi ci troviamo davanti ad un controsenso: quello di un Paese dove la vendita di alcolici e superalcolici è pressoché libera e quasi senza limiti. È vietata ai minorenni, ma sappiamo bene quanto sia facile aggirare questo divieto. Continua a leggere

Pubblicato in DIPENDENZE | 33 letture

I DENOMINATORI COMUNI TRA ALCOL E GIOCO D’AZZARDO

alcol e giocoIl nostro paese figura tra i più importanti produttori di alcolici, difatti nel 2013 l’Italia ha conquistato lo scettro di primo produttore di vino al mondo (52,4 milioni di ettolitri), con una quota del 18,2% su un totale di 287,6 milioni di ettolitri. Negli ultimi anni, si è anche guadagnata un posto nell’Olimpo del gambling europeo forte di una spesa netta superiore ai 16 miliardi di euro.
A livello legislativo, i due settori presentano alcuni denominatori comuni: sia alcool sia il gioco d’azzardo sono legali, entrambi possono causare dipendenza, sono vietati ai minori di 18 anni, e entrambi mostrano le etichette di avvertenza che ne segnalano la pericolosità d’usoContinua a leggere

Pubblicato in ALCOLISMO, GIOCO D'AZZARDO | 127 letture