IN RICORDO DI LESTER GREENSPON

La morte del dottor Lester Greenspon, già psichiatra emerito di Harvard, avvenuta il 25 giugno scorso a 92 anni, ha privato il mondo accademico, ma soprattutto i movimenti per la legalizzazione della cannabis, di uno dei suoi più importanti esponenti a livello internazionale. Inizialmente convinto della pericolosità della cannabis, Greenspon cambiò parere a fine anni ’60 e divenne molto famoso negli USA e in tutto il mondo per le sue ricerche in materia. In particolare, la pubblicazione di “Marijuana reconsidered” nel 1971 segnò una data fondamentale per le ricerche sugli usi sociali della cannabis e per il dibattito scientifico: Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS | 15 letture

STORIE DIETRO LA STORIA DEL SEQUESTRO RECORD DI CAPTAGON

Alessandro De Pascale approfondisce in modo analitico la notizia del maxi sequestro, avvenuto nel porto di Salerno, di 14 tonnellate di amfetamine, considerato il maggiore della storia per questo tipo di sostanza. Proprio per le dimensioni inedite del sequestro, la notizia ha fatto il giro del mondo, ma sono molte le inesattezze riportate dai mass-media, attentamente vagliate e poste a contraddittorio da De Pascale. In particolare, molte congetture sono relative alla sua produzione e commercializzazione da parte di organizzazioni terroristiche come l’Isis. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, NORMATIVA, SOSTANZE PSICOATTIVE | 21 letture

METADONE: DALLA CRONACA NERA ALLA SCIENZA

Salvatore Giancane, medico del SerD di Bologna, esperto di oppiacei, in un’intervista al sito La via libera, riflette sul significato dei trattamenti a base di metadone a partire dall’episodio della tragica morte di due adolescenti di Terni, causata da un’overdose da metadone. Secondo Giancane, sarebbe molto sbagliato, sotto l’emozione per questo tragico episodio, far passare una criminalizzazione del metadone, il cui uso sotto supervisione medica è  sicuro e di grande efficacia. Continua a leggere

Pubblicato in GIOVANI, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 49 letture

I DATI SUI DECESSI PER SOSTANZE 2019 E LA LORO RAPPRESENTAZIONE NEI MEDIA

Sul sito Geoverdose, progetto online curato dalla Società Italiana delle Tossicodipendenze, in un articolo firmato da Ernesto De Bernardis si commentano i dati, diffusi nei giorni scorsi nell’ambito della Relazione Annuale 2020 della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, sulle mortalità per sostanze nel nostro paese nel 2019. Nell’articolo si comparano i dati sulla mortalità diffusi dal Rapporto e quelli elaborati periodicamente da Geoverdose. Continua a leggere

Pubblicato in COCAINA, OPPIACEI, SOSTANZE PSICOATTIVE | 57 letture

RAPPORTO ONU SULLE DROGHE 2020 (SECONDA PARTE)

Il rapporto annuale 2020 sulle droghe dell’Unodc, l’Agenzia Onu sulle droghe, basato su dati del 2018, si divide in sei macro-capitoli indipendenti, consultabili in modo autonomo. Fra le sezioni tematiche di maggiore interesse, figura quella che analizza l’impatto del Covid-19 sui consumi e sui traffici di sostanze, prevedendo effetti simili a quelli innescati dalla crisi economica del 2008. Premettendo che l’effetto della pandemia sui mercati è comunque arduo da prevedere, si ipotizza che alcuni produttori potrebbero cambiare le modalità di poduzione e di distribuzione delle sostanze al fine di aggirare le restrizioni ai precursori e alle sostanze chimiche necessarie per la lavorazione delle sostanze stesse. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 60 letture

NUOVI CONSUMI E NUOVE DIPENDENZE: SCENARI POST PANDEMIA

Roberto Gatti, medico psichiatra e responsabile del Dipartimento Dipendenze Patologiche della ASL città di Milano, interviene sul proprio blog con alcune riflessioni sugli scenari possibili post-pandemia legati alle dipendenze da sostanze psicoattive. Secondo Gatti, occorre fare molta attenzione ai possibili cambiamenti nei modelli di consumo in parte emersi durante il periodo di confinamento. Sono diversi i segnali, alcuni dei quali fotografati da recenti rapporti istituzionali, che indicano una diversificazione dei traffici di sostanze e dei consumi. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, NORMATIVA, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 73 letture

FASE 2 E COMUNITA’ TERAPEUTICHE: I TANTI PROBLEMI ANCORA APERTI

La sociologa Anna Paola Lacatena, in un articolo per il Quotidiano della Sanità, affronta il tema della fase 2 post Covid-19 per le Comunità Terapeutiche, osservando la lentezza e l’indecisione ai fini della piena ripresa operativa. A oggi, infatti, molte attività essenziali, come i nuovi ingressi o le visite dei parenti, sono ancora bloccate e mancano precise indicazioni sul futuro prossimo. In particolare, secondo Lacatena, sono insoddisfacenti e farraginose le procedure previste per il periodo di quarantena pre-ingresso di nuovi utenti nelle strutture, cosa che sta anche determinando gravi problemi finanziari alle strutture stesse.

Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 97 letture

RAPPORTO 2020 DELLA DIREZIONE CENTRALE ANTIDROGA

La Direzione centrale per i servizi antidroga ha pubblicato il rapporto annuale 2020, effettuato su dati dell’anno precedente. Il rapporto contiene varie sezioni tematiche, dal ruolo dell’Italia nel traffico mondiale di sostanze all’attività di contrasto della polizia per ambiti territoriali e al narcotraffico internazionale. I sequestri mostrano un vistoso aumento per la cocaina (+127,61%), anche grazie ad alcune operazioni di grande impatto, con la quota record di 8 tonnellate sottratte al mercato illegale, mentre diminuiscono quelli relativi all’eroina, scesi del 37,06% rispetto al 2018. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COCAINA, GIOVANI, OPPIACEI | 89 letture

RAPPORTO ONU SULLE DROGHE 2020 (1-CONTINUA)

Fra i dati più salienti contenuti nel rapporto annuale 2020 sulle droghe dell’Unodc, l’Agenzia Onu sulle droghe, basato su dati del 2018, figura che sono circa 269 i milioni di persone che hanno usato sostanze nel mondo, pari a un aumento del 30% rispetto al 2009. Circa 35 milioni, invece, presentano disturbi derivanti dall’uso. La massa di dati, di analisi e di valutazioni è molto ampia, perciò si fornisce qui solo un primo approfondimento del rapporto. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COCAINA, COVID-19, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 87 letture

SONDAGGIO GALLUP: PER 70% AMERICANI E’ MORALMENTE LECITO FUMARE MARIJUANA

Ogni anno Gallup effettua sondaggi d’opinione, su campioni rappresentativi della popolazione dei 50 Stati USA, sui principali temi della sfera etica (aborto, sessualità, suicidio ecc). Secondo l’ultima rilevazione, è aumentata la proporzione di quanti dichiarano che sia moralmente giustificato fumare marijuana, quest’anno pari al 70% del campione, con un aumento del 5% rispetto all’anno precedente. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS | 109 letture