DOSSIER HIV- AIDS CESDA 2020

In occasione della Giornata Mondiale della Lotta all’AIDS del 1° dicembre  2020 il Cesda ha realizzato, come ogni anno, un dossier di aggiornamento sul tema dell’Hiv/AIDS.
Il dossier contiene dati epidemiologici regionali, nazionali e mondiali, indicazioni dei servizi dedicati e materiale documentale di vario tipo utile all’approfondimento.

Il dossier CESDA del 2020 è disponibile in versione on-line:
DOSSIER AIDS 2020

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, NEWS DAL CESDA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 36 letture

HIV E COVID-19: I SUGGERIMENTI DI UNAIDS

Di seguito, traduciamo un documento di UNAIDS sulla pandemia Covid-19 che traccia suggerimenti ed evidenze a disposizione delle persone che vivono con HIV. Seppure manchino ancora molte conoscenze e indicazioni operative rispetto a Covid-19, il patrimonio di esperienza accumulato in più di trent’anni di lotta all’HIV rappresenta un’importante base di partenza per alcuni aspetti legati all’attuale pandemia. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 46 letture

HIV-AIDS E COVID-19: IL PUNTO DI VISTA DELLA DIRETTRICE DI UNAIDS

Di seguito, traduciamo l’introduzione, a cura di Winnie Byanyma, Direttrice Esecutiva UNAIDS, del rapporto annuale su HIV-AIDS. L’introduzione è parte del dossier che Cesda da sempre dedica a questa tematica. Il messaggio di fondo espresso da Byanyma è molto diretto e duro, nel sottolineare  quanto la pandemia Covid-19 in atto rischi di aggravare ulteriormente le disuguaglianze strutturali nell’accesso e nella fruizione alle cure, oltre che nella qualità dei sistemi sanitari, rendendo più debole la risposta globale all’HIV-AIDS. In particolare, scrive: “Far finire l’AIDS significa chiudere i fossati e assicurarsi che nessuno sia lasciato indietro. La risposta all’HIV è fondamentalmente una risposta sulla disuguaglianza”. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 87 letture

CARCERE E COVID-19: IL RIMOSSO DEL CONTAGIO

Un articolo di Franco Corleone, partendo da un’aggiornamento della situazione delle persone detenute nelle carceri italiane, avanza alcune idee e proposte per sostanziare un diverso modo di concepire la pena. Dopo la violenta rivolta avvenuta in diversi istituti carcerari a marzo, di fatto sulla questione carceri al tempo di Covid-19 è sceso il silenzio. Eppure, a oggi risultano più di 1.800 i contagiati, 800 tra i detenuti e 1.000 tra il personale, soprattutto tra gli agenti di polizia penitenziaria. Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, COVID-19, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 96 letture

IDEE PER LA RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI DI CURA DELLE DIPENDENZE

Quanto l’attuale struttura e configurazione dei servizi pubblici di cura delle dipendenze da sostanze è adeguata ai cambiamenti epocali portati dalla pandemia? Roberto Gatti, medico psichiatra e responsabile del Dipartimento Dipendenze Patologiche della ASL città di Milano, prova a mettere in relazione la crisi del paradigma della guerra alla droga con alcune idee di riorganizzazione del sistema pubblico d’intervento. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COVID-19, NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 110 letture

AIDS E COVID: LE DIFFERENZE

È ipotizzabile una correlazione tra le cure per l’Aids e possibili vaccini contro il Covid-19?
«Sono due virus che hanno poco in comune, eccetto la struttura genomica, costituita per entrambi da Rna.
I tempi dell’epidemia da Hiv sono molto più lenti di quelli del coronavirus», spiega Michele Di Mascio, ricercatore all’Istituto superiore di sanità (Nih) di Washington, «il controllo dell’epidemia da Hiv, per cui non abbiamo ancora un vaccino, è stato raggiunto attraverso la distribuzione, su larga scala, di farmaci antivirali.
Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 138 letture

VIRUS COVID-19 E AIDS A CONFRONTO

Il virus del Covid muta 100 volte meno di quello dell’Aids.
Ad affermarlo è la direttrice del laboratorio di Virologia dello Spallanzani, tra i primi a isolare il Sars-Cov-2: “Ha un genoma molto più stabile dell’Hiv, più facile combatterlo”.
Proprio come l’HIV, anche Sars-Cov-2, il virus della pandemia muta: cambia non solo da individuo a individuo ma anche nello stesso paziente. La buona notizia è che lo fa in misura molto minore rispetto al virus che causa l’AIDS. Ciò significa che ha un genoma più stabile ed è più facile sviluppare vaccini efficaci. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, HIV/AIDS, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 123 letture

COVID-19 E CANCRO: UNO STUDIO DELLE BASI MOLECOLARI DELL’INFEZIONE

I recettori del coronavirus, ossia le molecole che regolano l’ingresso del virus e che sono distribuiti in vari organi e tessuti, sono anche gli stessi che si trovano associati ad alcuni tipi di tumore, come pure a molte malattie quali il diabete, e le patologie cardiovascolari, cioè le principali comorbidità più spesso riscontrate nei pazienti affetti da COVID-19.
È quanto ha osservato per la prima volta un gruppo di ricercatori dell’ISS, dell’IDI-IRCCS di Roma e dell’ISA-CNR di Avellino, in uno studio pubblicato su FEBS Open Bio al termine di un’analisi in silico condotta sui dati di migliaia di soggetti. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 125 letture

VACCINO COVID-19 : A CHE PUNTO SIAMO

L’azienda farmaceutica Pfizer ha pubblicato sul proprio sito web i risultati preliminari del trial clinico di fase 3 Study to Describe the Safety, Tolerability, Immunogenicity, and Efficacy of RNA Vaccine Candidates Against COVID-19 in Healthy Individuals, uno studio randomizzato, controllato con placebo, in cieco, che ha valutato l’efficacia del vaccino BNT162b2 in individui sani.
Il vaccino è stato testato su 43.500 persone in sei Paesi (Stati Uniti, Germania, Turchia, Sud Africa, Brasile e Argentina). Circa il 42% dei partecipanti a livello globale e il 30% dei partecipanti statunitensi appartenevano a gruppi etnici e razziali diversi; il 41% dei partecipanti globali e il 45% dei partecipanti degli Stati Uniti presentavano un’età compresa tra 56 e 85 anni. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 122 letture

MARCO PERDUCA SULLA RELAZIONE AL PARLAMENTO SULLE DROGHE

Marco Perduca, coordinatore di Science for Democracy, commenta criticamente la recente Relazione sulle Droghe al Parlamento. Secondo Perduca, l’impostazione della relazione porta ad affrontare la tematica dell’uso di sostanze in modo riduzionistico, troppo centrato sulla patologia, sulle dipendenze, sulla devianza, escludendo l’uso controllato o non problematico, che pure riguarda la grande maggioranza di consumatori. Continua a leggere

Pubblicato in NORMATIVA, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 147 letture