PROROGATA LA SCADENZA PER PARTECIPARE AL QUESTIONARIO EMCDDA SULLE SOSTANZE

Il termine ultimo per partecipare al questionario online sulle sostanze promosso da EMCDDA è stato prorogato al 14 maggio. L’indagine, realizzata su una piattaforma online che garantisce anonimato e riservatezza dei dati, coinvolge 30 paesi europei, inclusa l’Italia, e si basa sulla partecipazione volontaria dei consumatori maggiorenni. Continua a leggere

Pubblicato in POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 58 letture

FATTORI GENETICI E AMBIENTALI NEL POLI-USO DI SOSTANZE

L’Istituto Max Planck di Gottingen ha condotto uno studio, di cui è disponibile solo una sintesi, per verificare l’impatto dei geni e dei fattori ambientali sul poli-uso di sostanze, concludendo che l’accumulo di fattori ambientali negativi ha un ruolo importante nel favorire il poli-uso di sostanze e la possibile insorgenza di poli-dipendenze. Fra i fattori ambientali considerati nello studio, sono citati gli abusi fisici e sessuali, il crescere in una grande città, esperienze migratorie, così come l’uso, prima di 18 anni, di cannabis e alcol. Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, CANNABIS, GIOVANI | 58 letture

CONSUMO ALCOLICO E ASPETTATIVE

Nell’ultimo numero della rivista DAL FARE AL DIRE che, ricordiamo, nel 2021 festeggia i trent’anni dalla sua prima pubblicazione, è presente, nella sezione dedicata alle ricerche, uno studio interessante su CONSUMO ALCOLOCO E ASPETTATIVE: UN’ANALISI ESPLORATIVA TRA LE DETERMINANTI MOTIVAZIONALI IN UN CAMPIONE DI GIOVANI ADULTI, T. Cassese, R. Rosato, C. Mosso (pg 33-42). Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE, TABACCO | 64 letture

STUDIO EMCDDA SU PANDEMIA, SOSTANZE E MERCATI

EMCCDA ha recentemente pubblicato uno studio che, a distanza di diversi mesi dai due precedenti, prova a stimare l’impatto della pandemia sulle sostanze psicoattive, sui consumatori, sui mercati, sulle modalità d’uso e sui servizi. I dati raccolti, provenienti da diverse fonti in vari paesi europei, rendono disponibile una massa di informazioni molto utili sui cambiamenti intervenuti, e che spesso permettono un raffronto fra 2019 e 2020, fornendo così una fotografia in movimento dell’impatto di Covid-19. Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, SOSTANZE PSICOATTIVE | 55 letture

ALCOL – INIZIATIVE E PROGETTI IN EUROPA

Segnaliamo di seguito alcune iniziative e progetti sull’alcol realizzati in Europa dal 2013 al 2021. Per approfondimenti si rimanda ai siti dei singoli progetti.

DEEP SEAS, alcol e cancro: sostenere gli Stati membri nelle azioni congiunte europee di prevenzione
Il 9 marzo 2021 si è svolto il workshop europeo “L’alcol e la sua relazione con il cancro, le disuguaglianze socioeconomiche, l’alimentazione e l’obesità”.
Continua a leggere

Pubblicato in ALCOL, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, PREVENZIONE | 107 letture

L’ALTRA EPIDEMIA DI OPPIACEI: IL CASO CANADESE

Negli ultimi anni si è parlato molto, anche in Italia, della gravissima crisi sanitaria e sociale collegata alle morti per oppiacei negli USA. La vicenda sta avendo anche importanti ripercussioni sociali e politiche, chiamando direttamente in causa la condotta delle case produttrici di farmaci oppiacei, le responsabilità etiche e professionali di parte della classe medica e la scarsa vigilanza da parte degli enti regolatori. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, NORMATIVA, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 99 letture

CESDANEWS APRILE 2021

E’ disponibile l’ultimo numero della Newsletter del CeSDA

 Cesdanews APRILE 2021

Pubblicato in NEWS DAL CESDA | 106 letture

ETNOGRAFIA DEGLI ULTIMI: UNA RECENSIONE DEL LIBRO DI CHRIS ARNAUD

Il prof. Paolo Nencini, sul blog di Società delle Dipendenze, offre una lettura del libro di Chris Arnaud, “Dignity. Seeking respect in back row America” (Sentinel, 2019, 284 pagine), non ancora tradotto in italiano. Il volume, arricchito da documentazione fotografica, è il racconto da parte dell’autore della vita di strada della parte più povera delle persone con dipendenze a New York e in altri Stati USA, specie quelli della Rust Belt (Pennsylvania, Virginia Occidentale, Ohio, Indiana, Illinois, Iowa orientale e Wisconsin). Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, OPPIACEI | 113 letture

RESPONSABILITA’, METODO SCIENTIFICO, EVIDENZE: GLI SPAZI PER UN DIBATTITO INFORMATO SULLE SOSTANZE

Anna Paola Lacatena, sociologa e coordinatrice del gruppo “Questioni di genere e legalità” per la Società Italiana delle Tossicodipendenze, risponde alle riflessioni di Susanna Ronconi in merito alle necessità di un confronto pubblico, sulle sostanze, capace di andare oltre ai paradigmi dominanti di “vizio” o “malattia”. La riflessione di Lacatena, piuttosto lunga e articolata, parte dalla considerazione preliminare che il problema del dibattito sulle droghe in Italia “non è in ciò che manca ma in ciò che abbonda”, dove l’eccesso è rintracciato nel fatto che le varie posizioni (pro o contro legalizzazione, pro o contro i vari paradigmi) più che confrontarsi, in uno stato di vero ascolto, si rifugiano nelle rispettive certezze. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, NORMATIVA, OPPIACEI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE, SOSTANZE PSICOATTIVE | 187 letture

TABACCO COME FATTORE DI PROTEZIONE DAL COVID-19: RITIRATO UNO STUDIO

Un articolo de il Guardian informa che uno studio, pubblicato lo scorso luglio sulla rivista European Respiratory Journal, che sosteneva che i fumatori, rispetto ai non fumatori, avessero il 23% di probabilità in meno di essere infetti da Covid-19, è stato ritirato dalla rivista dopo che è emerso che i due autori avevano falsamente dichiarato di non essere in conflitto d’interessi con l’industria del tabacco. Le conclusioni dell’articolo, proprio per la tesi paradossale, contro-intuitiva avanzata era stata ripresa da diversi media. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, TABACCO | 144 letture