EVOLUZIONI DEI PRODOTTI DEL TABACCO E DEI CONSUMI: STRATEGIE E CONTRADDIZIONI DEL MERCATO

A livello mondiale, il consumo di sigarette è diminuito del 33% rispetto all’anno 2000: attualmente si stima che la quota di fumatori fra gli adulti, su scala globale, sia pari al 23,5%. Tuttavia, ciò che preoccupa i ricercatori è osservare come l’industria del tabacco abbia, negli ultimi decenni, sviluppato e messo sul mercato vari prodotti a base di nicotina (sigarette elettroniche, prodotti a base di tabacco riscaldato, prodotti a base di nicotina da assumere in via orale) che hanno un forte potere attrattivo verso una parte di popolazione giovanile. Le strategie commerciali e promozionali dell’industria del tabacco hanno proprio mirato a rispondere al progressivo calo di fumatori tradizionali e a trovare nuovi prodotti a base di nicotina che allargassero i mercati di riferimento. Secondo gli autori di un articolo, “Evolution of tobacco products: recent history and future directions”,  questa strategia di parziale sostituzione delle sigarette tradizionali con nuovi prodotti a base di nicotina è contradditoria. Da una parte, i nuovi prodotti sembrano andare verso una riduzione del danno, per quanto riguarda la salute dei consumatori (anche se gli studi a riguardo non sono unanimi), ma dall’altra parte l’industria del tabacco continua a investire molto sulle sigarette tradizionali, specie nei paesi e basso e medio reddito. Ciò potrebbe determinare conseguenze paradossali, tali per cui i consumatori globali di nicotina, intendendo tutti i prodotti disponibili sul mercato, continueranno ad aumentare. Inoltre, la compresenza di diversi regimi regolatori sul tabacco rende più difficile raggiungere obiettivi di riduzione dei danni da fumo.

O’Connor R, Schneller LM, Felicione NJ, et al, Evolution of tobacco products: recent history and future directions,

LINK ALL’ARTICOLO (INGLESE)

 

 

Questa voce è stata pubblicata in NORMATIVA, TABACCO. Contrassegna il permalink.