STUDIO SU KETAMINA E DEPRESSIONE

Uno studio svedese riporta risultati incoraggianti sull’utilizzo di ketamina per combattere forme di depressione resistenti ai trattamenti tradizionali. Ciò potrebbe portare allo sviluppo di nuovi farmaci. Studi precedenti avevano mostrato una certa efficacia della ketamina nella riduzione dei sintomi depressivi, ma senza riuscire a chiarirne i motivi e i meccanismi di azione. Analizzando l’attività cerebrale di pazienti trattati con ketamina attraverso la PET (tomografia a emissione di positroni ), i ricercatori in questo nuovo studio hanno mostrato gli effetti benefici di basse dosi di ketamina sul disturbo.

Uno dei firmatari dello studio afferma: “Abbiamo mostrato per la prima volta che il trattamento con la ketamina incrementa il numero di recettori di serotonina 1B. La ketamina ha il vantaggio di agire molto rapidamente, ma al tempo stesso è un tipo di sostanza che può portare a dipendenza. Così, sarà interessante esaminare, con futuri studi, se tale ricettore possa essere un obiettivo per nuovi, efficienti farmaci che non abbiano gli effetti collaterali della ketamina“.

LINK ALLO STUDIO (INGLESE)

Questa voce è stata pubblicata in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE. Contrassegna il permalink.