REAZIONI AVVERSE ALLA CANNABIS TERAPEUTICA

Sul Quotidiano della Sanità viene segnalato che, nel secondo semestre 2018, sono state raccolte 27 segnalazioni, di cui 11 definite come gravi, per reazioni avverse alla cannabis terapeutica, anche se va notato che in 22 casi su 27 vi era uso concomitante di altri farmaci. “Nel secondo semestre 2018 nel sistema di fitosorveglianza sono state registrate 27 segnalazioni di sospette reazioni avverse associate a uso medico di cannabis, di cui 13 con data di insorgenza in periodi precedenti. Sono i dati presentati nella relazione semestrale luglio-dicembre 2018 – prevista dal decreto del 9 novembre 2015 sull’uso medico della cannabis – raccolti nell’ambito delle attività del Sistema di sorveglianza delle sospette reazioni avverse a prodotti di origine naturale coordinato dall’Istituto superiore di sanità (Iss).

L’età mediana dei pazienti era di 61 anni (range: 15-77), le donne rappresentavano il 70% del totale. Il motivo d’uso prevalente era il dolore principalmente neuropatico. In 22 casi (81%) era indicato l’uso concomitante di farmaci. In 11 segnalazioni le reazioni sono state definite gravi (ospedalizzazione, osservazione breve o visita al Pronto Soccorso). Infine, nella relazione si fa presente che dall’analisi delle reazioni avverse “non sono emersi segnali da approfondire”.

Questa voce è stata pubblicata in SALUTE, SANITA', SOCIETA'. Contrassegna il permalink.