COVID-19 E BENESSERE DEI BAMBINI – Unicef

Sebbene ancora non conosciamo l’impatto complessivo e le conseguenze a lungo termine, una cosa è certa: l’impatto del C-19 sulle vite di milioni di bambini, sarà molto duro.
Mentre i bambini sembrano essere i meno vulnerabili rispetto alle ripercussioni fisiche del virus, molti si sono ammalati, e alcuni gravemente.
Il C-19 potrebbe ulteriormente devastare anni di progressi nel campo dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, fare a pezzi i sistemi economici, interrompere servizi pubblici fondamentali e reti di sicurezza, e capovolgere quegli obiettivi dell’Agenda degli SDGs, che invece sono stati raggiunti. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, GIOVANI, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 73 letture

CANNABIS LIGHT NEL TEMPO DEL COVID

Nel mercato Usa in crescita la richiesta dei prodotti a base di CBD. Analogo il quadro italiano, con l’aumento dell’uso di cannabs light per il benessere psicofisico: lo rivela un questionario di EasyJoint.it.

A cinque settimane dai primi ordini di quarantena, gli Stati Uniti restano il Paese più colpito dal Covid-19: oltre un milione i contagi confermati con quasi 60.000 decessi. Ugualmente pesante la crisi economica: 22 milioni di americani hanno formalmente richiesto il sussidio di disoccupazione nell’ultimo mese, e si prevede che i bilanci statali perderanno complessivamente almeno 500 miliardi di dollari fino all’anno fiscale 2022. Nel mirino anche il futuro del promettente settore della cannabis legale, mentre il quadro resta fluido e diverso nei vari Stati che la prevedono. Continua a leggere

Pubblicato in CANNABIS, COVID-19 | 84 letture

UNA TESTIMONIANZA DA VARESE SUL LAVORO NEI SER.T

Le équipe dei Ser.T. dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi (Varese) hanno scritto una lettera aperta, pubblicata su Il Quotidiano della Sanità, riguardo alla riorganizzazione del loro lavoro durante la pandemia Covid-19. Le attività sono proseguite, in linea di massima, cercando di garantire sia la sicurezza del personale e degli utenti che l’attivazione o la continuità della presa in carico per tutti i pazienti. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, POLITICHE SOCIALI E SANITARIE | 84 letture

QUESTIONARIO ONLINE DEL CNR SUL GIOCO D’AZZARDO

Su iniziativa dell’Istituto Fisiologia Clinica del CNR di Pisa, è stato preparato un questionario online per capire se e in che modo stanno cambiando i consumi legati al gioco d’azzardo, e in particolare se si sta verificando il temuto passaggio dal gioco in luoghi fisici –chiusi dalle ordinanze governative Covid-19– alle forme di gioco d’azzardo online. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, DISTURBO DA GIOCO D'AZZARDO | 105 letture

IN AUMENTO LO SPACCIO VIA WEB

Diminuisce lo spaccio di droga in strada ma aumenta la domanda attraverso il web. Meno pasticche da sballo per fare nottata in discoteca o ai rave party, più oppiacei e narcotici da utilizzare tra le mura di casa.
L’epidemia da Covid-19 sta cambiando anche il consumo di sostanza stupefacenti. A lanciare l’allarme, sulla base dei dati provenienti dalle forze dell’ordine, è l’Istituto Superiore di Sanita’ (Iss). Continua a leggere

Pubblicato in ALTRE SOSTANZE PSICOATTIVE, CANNABIS, COCAINA, COVID-19, NUOVE SOSTANZE PSICOATTIVE, OPPIACEI, SOSTANZE PSICOATTIVE | 100 letture

VADEMECUM SU GAP E COVID-19

L’associazione Avviso Pubblico, la rete degli enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie, ha pubblicato un vademecum sul gioco d’azzardo ai tempi del Covid-19. Ricordando che, per effetto dei vari provvedimenti emanati dal governo, per contrastare la diffusione del Covid-19, l’accesso al gioco d’azzardo è stato notevolmente limitato, desta comunque preoccupazione il probabile aumento delle forme di gioco online. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, DISTURBO DA GIOCO D'AZZARDO, NORMATIVA | 80 letture

ISS: NUOVE TENDENZE IN ATTO SU SPACCIO E DIPENDENZE

L’Istituto Superiore della Sanità (ISS), in un comunicato del 23 aprile, ha espresso alcune considerazioni su sostanze psicoattive, dipendenze e Covid-19. Per quanto riguarda le tendenze osservabili o presumibili sullo spaccio, ISS, sulla base di dati delle forze dell’ordine, asserisce che sta diminuendo lo spaccio in strada, ma al contempo sta aumentando la domanda via web, anche attraverso il Deep Web. Tuttavia, il dato più significativo è un altro: ci sono segnali di cambiamenti nei modelli di consumo delle sostanze. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, OPPIACEI, SOSTANZE PSICOATTIVE | 87 letture

GIOVANI E ISOLAMENTO – RISULTATI DI UN SONDAGGIO

Il sondaggio sui ragazzi e l’isolamento per il virus: il 74% si sente «vulnerabile», il 36% spera nel rapido ritorno alla normalità per incontrare gli amici, quasi tutti, per stare meglio, pensano al futuro.
Dice questo l’indagine realizzata da Be Media Comunicazione d’Impresa e Lattanzio Monitoring & Evaluation con GimmeLike per verificare come stanno i giovani tra i 15 e i 36 anni nel lockdown. La giornata dei ragazzi in isolamento non scorre solo tra computer e televisione, i libri di casa sono per il 34% degli intervistati una scoperta. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, GIOVANI | 86 letture

I NARCOS NON VANNO IN QUARANTENA

Un articolo di Paulino Veigas, pubblicato su El Español.com e tradotto in italiano sul sito di Aduc, informa sulle modalità attraverso le quali le organizzazioni criminali del narcotraffico si stanno riorganizzando. Nel mese di marzo, nonostante la pandemia Covid-19, in Messico si sono registrate 2.585 vittime da omicidio. Sono molto i segnali che indicano che in Messico, Guatemala, e tanti altri stati dell’America Latina i narcos non sono andati in quarantena e continuano le loro attività criminali. Continua a leggere

Pubblicato in COVID-19, SOSTANZE PSICOATTIVE | 68 letture

FEDERSERD – INDICAZIONI OPERATIVE PER I SERVIZI DELLE DIPENDENZE ALLA LUCE DELLA PANDEMIA

Le prestazioni dei Servizi delle Dipendenze sono definite da Ministero e Regioni essenziali e i servizi devono essere messi nelle condizioni di garantirle nella massima sicurezza per gli operatori e per i pazienti.
Mantenere la funzionalità della rete dei servizi è indispensabile sia per i risvolti etici connessi con l’assistenza ad una fascia di popolazione caratterizzata da condizioni di fragilità, sia per la rilevanza che i servizi svolgono in un’ottica di sanità pubblica.
Le conoscenze relative alla SARS-CoV-2 mutano progressivamente ed è indispensabile che i servizi e le Aziende siano rapide nel cogliere i mutamenti della situazione epidemiologica al fine di adottare le precauzioni e le azioni più congruenti in relazione alla modifica delle conoscenze. Continua a leggere

Pubblicato in CARCERE, COVID-19, SOSTANZE PSICOATTIVE | 85 letture