CANNABIS: LEGALE L’USO RICREATIVO IN 11 STATI

Fra dicembre 2019 e gennaio 2020 altri due importanti stati USA, Illinois e Michigan, hanno dato avvio alla legalizzazione della cannabis per uso ricreativo. Si allarga così il fronte di Stati, ora undici, che stanno puntando, anche per evidenti ragioni economiche e finanziarie, sulla liberalizzazione della cannabis, nonostante la cannabis, a livello federale, rimanga una sostanza ilegale. In Michigan la svolta è arrivata in seguito alla vittoria al referendum del 2018, con il 56% dei voti, dei sostenitori della cannabis legale. “Complessivamente le autorità federali hanno ufficializzato otto licenze commerciali e pre-approvato altre 73 domande. Tuttavia varie disposizioni locali, soprattutto il fatto che oltre 1.400 delle 1.771 comunità locali hanno deciso di non ospitare simili attività, possono complicare le cose, rendendo difficile trovare località adatte per questa particolare vendita al minuto (…) Ai residenti in Michigan è consentito il possesso personale fino a 2,5 once (circa 70 grammi)  oppure fino a 10 once (280 grammi) nella propria abitazione. Secondo stime del Ministero della salute federale, sono quasi 300.000 i pazienti che ricorrono alla  marijuana terapeutica,  mentre il mercato di quella ricreativa dovrebbe interessare 1,5 milioni di persone.”

In Illinois i primi negozi, aperti dal primo gennaio 2020, hanno in poche ore esaurito le scorte, anche a causa del bassissimo numero di autorizzazioni finora rilasciate. La domanda è molto forte soprattutto nel principale centro urbano, Chicago. “Le attuali normative prevedono, nell’area metropolitana di Chicago, sette zone per la vendita di marijuana, con un massimo di sette dispensari per zona e almeno 500 metri di distanza uno dall’altro. Queste procedure, come pure l’intero impianto commerciale, sono in continua revisione da parte delle autorità cittadine per far fronte alla forte domanda. Nelle prime 24 ore si sono avute oltre 77.000 transazioni per un totale di quasi 3,2 milioni di dollari, secondo quanto riferito dalle autorità statali“.  Secondo la legge qui approvata, i maggiorenni potranno detenere fino a 30 grammi di infiorescenze, 5 grammi di concentrato e 500 milligrammi di Thc sotto forma di prodotti commestibili o altro.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in CANNABIS, NORMATIVA. Contrassegna il permalink.