IL MINISTRO FONTANA SU DROGHE E PREVENZIONE

In occasione della giornata mondiale contro la droga, sulla home page del sito del Dipartimento per le politiche antidroga è comparsa una breve dichiarazione del ministro per la famiglia Lorenzo Fontana, a cui è stata assegnata la delega per le politiche antidroga. Nella dichiarazione Fontana mette in rilievo i cambiamenti a livello di modelli di consumo e di offerta di sostanze, mentre sul piano degli interventi annuncia che saranno potenziati i progetti di prevenzione. “Il fenomeno delle dipendenze da sostanze stupefacenti, che ha assunto ormai proporzioni importanti dovute al progressivo abbassamento dell’eta’ di approccio alla diffusione di sostanze psicotrope sempre piu’ diversificate ed eterogenee, come le ‘nuove Droghe’, e alla commercializzazione attraverso il web, rischia di attirare sempre piu’ le nuove generazioni. A loro, in primis, bisogna rivolgere la nostra attenzione; a loro le istituzioni hanno il dovere di indirizzare quegli interventi e quelle azioni che possano renderli pienamente consapevoli ed informarli sul fenomeno. Servono interventi che coinvolgano soprattutto la famiglia, oltre la scuola, gli educatori e il privato sociale. In parallelo e’ indispensabile concentrare gli sforzi sulla comunicazione continua dei rischi, ad ogni livello. E’ nostra ferma intenzione valorizzare l’importante esperienza del Dipartimento per le Politiche Antidroga che potenzierà, sia a livello nazionale che internazionale, le azioni di prevenzione, in collaborazione con le amministrazioni centrali e periferiche, per offrire servizi di supporto sempre piu’ capillari sul territorio nazionale”.

Questa voce è stata pubblicata in GIOVANI, NEW ADDICTION, NORMATIVA, NUOVE DROGHE, PREVENZIONE DELLE DIPENDENZE, SOCIETA'. Contrassegna il permalink.